Gaeta finalista per il titolo di Capitale italiana della Cultura 2026

Gaeta Finalista Per Il Titolo 1 1 Gaeta Finalista Per Il Titolo 1 1
Gaeta finalista per il titolo di Capitale italiana della Cultura 2026 - gaeta.it

Gaeta tra le finaliste per il titolo di Capitale italiana della Cultura 2026

Gaeta è stata selezionata come una delle dieci città finaliste per il titolo di Capitale italiana della Cultura 2026. La Giuria, presieduta da Davide Maria Desario e nominata dal Ministero della Cultura, ha comunicato ufficialmente i dieci progetti che accederanno alla fase finale della selezione. Oltre al progetto di Gaeta, chiamato “Blu, il Clima della Cultura”, parteciperanno anche Agnone, Alba, L’Aquila, Latina, Lucera, Maratea, Rimini, Treviso e l’Unione dei Comuni Valdichiana Senese.

Emozione e soddisfazione per Gaeta

La notizia della selezione è stata accolta con grande emozione, entusiasmo e soddisfazione dal Sindaco Cristian Leccese, dall’Amministrazione comunale e da tutti i partner che hanno aderito al progetto. Il Sindaco ha commentato: “Sono davvero molto orgoglioso di questo primo importante risultato. La nostra straordinaria Gaeta, il nostro dossier ‘Blu, il Clima della Cultura’, sono stati inseriti tra le dieci finaliste. Sento di ringraziare tutti i partner che hanno collaborato e che collaboreranno al progetto, perché si tratta di una candidatura che coinvolge tutto il territorio, chiamato ‘Le Terre del Mito’, che comprende 24 comuni. Un risultato che appare già come un grandissimo successo, che ci vedrà protagonisti sulla scena della cultura nazionale e che potrebbe vederci diventare Capitale italiana della Cultura 2026”.

Audizioni pubbliche a Roma

Le finaliste saranno convocate a Roma il 4 e 5 marzo 2024 per le audizioni pubbliche presso il Ministero della Cultura. Durante queste audizioni, ogni candidata avrà 60 minuti per presentare nel dettaglio il proprio progetto e rispondere alle domande della Giuria. L’audizione di Gaeta è prevista per lunedì 4 marzo 2024, alle 11:30, e sarà trasmessa in diretta streaming sul canale YouTube del Ministero della Cultura.

Il Delegato alla cultura, Gennaro Romanelli, ha sottolineato l’importanza di questo risultato e l’impegno della squadra: “È il frutto di un grande lavoro di squadra svolto con tanto impegno e passione. Emozionati ed entusiasti portiamo avanti questa importante esperienza amministrativa. Un’iniziativa sempre più stimolante che già sta ponendo le basi per una crescita culturale e sociale concreta del nostro territorio. Dalla candidatura, infatti, sono nate nuove e proficue sinergie che ci consentiranno di valorizzare il nostro patrimonio culturale a prescindere dagli esiti finali”.

La proclamazione della Capitale della Cultura avverrà entro il 29 marzo. La città vincitrice riceverà un contributo finanziario di un milione di euro per realizzare gli obiettivi delineati nel progetto di candidatura. Questo finanziamento sostanziale permetterà di tradurre le idee in azioni concrete, dando vita a un programma annuale per esporre la ricchezza culturale e le prospettive di sviluppo della vincitrice.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *