Autore truffa B.E.C. ai danni azienda identificato

Autore Truffa B.e.c. Ai Danni 1 1 Autore Truffa B.e.c. Ai Danni 1 1
Autore truffa B.E.C. ai danni azienda identificato - gaeta.it

Individuato autore di truffa informatica con il sistema B.E.C.

La Polizia di Stato – Questura di Latina ha concluso un’attività di indagine che ha portato all’individuazione e alla segnalazione alla Procura della Repubblica di un 40enne responsabile di una truffa informatica utilizzando il noto sistema B.E.C. (Business Email Compromise).

La truffa ai danni di un’azienda attiva nel settore dei generatori di calore

La vittima di questa truffa è stata la titolare di un’azienda che si occupa di generatori di calore. La donna ha ricevuto una mail che sembrava provenire da un fornitore, in risposta a un precedente messaggio inviato da lei stessa. Nella mail, le venivano fornite indicazioni per il pagamento di una fattura di circa 15mila Euro, con gli estremi IBAN per l’accredito della somma.

Tuttavia, dopo alcuni giorni, la donna è stata contattata dal fornitore che le ha comunicato di non aver ricevuto alcun pagamento. A questo punto è scattata la denuncia e sono iniziate le indagini da parte dei poliziotti del Commissariato di Cisterna.

L’individuazione dell’autore del raggiro

Le indagini condotte dalla Polizia di Stato hanno permesso di risalire all’autore della truffa, un uomo di 40 anni residente in un’altra provincia italiana. Purtroppo, non è stato possibile recuperare la somma di denaro truffata, in quanto è stata immediatamente trasferita su un conto estero.

Il sistema B.E.C. e i danni causati

Il sistema B.E.C. (Business Email Compromise) è una delle truffe basate sull’ingegneria sociale più complesse e redditizie per i truffatori. Questa truffa si basa sulla compromissione della posta elettronica delle aziende al fine di ottenere ingenti somme di denaro.

I truffatori che utilizzano il sistema B.E.C. raccolgono informazioni pubbliche sull’azienda, sugli dirigenti e sulla struttura aziendale. Queste informazioni vengono utilizzate per inviare mail che sembrano provenire da fonti autorevoli e certificate, al fine di ingannare le vittime e renderle più propense a seguire le istruzioni dei truffatori.

Secondo un rapporto del Federal Bureau of Investigation, tra ottobre 2013 e dicembre 2016 sono stati registrati oltre 40mila incidenti di truffe B.E.C. negli Stati Uniti e nel resto del mondo, con un danno complessivo di oltre 5 miliardi di dollari.

La truffa B.E.C. è quindi un fenomeno molto diffuso e dannoso, che richiede una maggiore consapevolezza e attenzione da parte delle aziende e dei loro dipendenti per evitare di cadere nelle trappole dei truffatori informatici.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *