Tutela della tranquillità a Fiumicino

Tutela Della Tranquillita A Fi Tutela Della Tranquillita A Fi
Tutela della tranquillità a Fiumicino - Gaeta.it

La città di Fiumicino ha emesso un’Ordinanza Sindacale volta a regolare le attività rumorose temporanee al fine di proteggere la tranquillità dei residenti e garantire la salute pubblica, specialmente durante il periodo estivo. Scopriamo i dettagli di questa normativa che mira a mantenere la quiete pubblica nel territorio comunale.

Campo d’applicazione e obiettivi

L’Ordinanza si estende sull’intero territorio di Fiumicino e ha come obiettivo principale la salvaguardia della quiete pubblica, prevenendo e reprimendo i rumori molesti e limitando quelli necessari per evitare disturbi alla popolazione.

Quiete notturna e pause pomeridiane

In linea con la normativa, è vietato ogni tipo di attività che possa disturbare la quiete notturna, dalle 22:00 alle 08:00. Durante i giorni feriali, compreso il sabato, è vietata l’esecuzione di lavori rumorosi tra le 14:00 e le 16:00. L’Amministrazione comunale può concedere deroghe in casi eccezionali previa valutazione delle esigenze in gioco.

Attività durante le festività

Nelle domeniche e nei giorni festivi, è proibita l’esecuzione di lavori rumorosi che possano arrecare disturbo ai residenti. Tuttavia, su richiesta motivata, l’Amministrazione può autorizzare eccezioni in base agli interessi in gioco, pur tenendo conto del rispetto della quiete pubblica.

Lavori agricoli e di giardinaggio

Per quanto riguarda le attività agricole e di giardinaggio, è richiesto l’utilizzo di macchine dotate di silenziatori efficaci. Nelle giornate feriali, vi sono fasce orarie specifiche per svolgere tali lavori, mentre durante le festività sono ammessi solo interventi indispensabili per le colture.

Norme per i lavori edili

Per i lavori edili, è consentita l’esecuzione con macchinari rumorosi nei giorni feriali dalle 08:00 alle 19:00, fatta eccezione per il periodo di riposo pomeridiano. È richiesta particolare attenzione a limitare le emissioni sonore, con divieti specifici in prossimità di luoghi sensibili come ospedali, scuole e chiese.

Regolamentazione dei lavori stradali

I lavori stradali sono consentiti nei giorni feriali secondo specifiche fasce orarie, con l’obiettivo di limitare i disturbi alla popolazione residente. Anche in questo caso, si cerca di garantire il rispetto della tranquillità pubblica durante determinati periodi.

Utilizzo appropriato degli apparecchi acustici

Gli apparecchi per la riproduzione del suono devono essere utilizzati con moderazione all’interno degli edifici, evitando di disturbare il vicinato. Dopo le 22:00, è necessario ridurre ulteriormente i livelli di volume per evitare che i rumori siano udibili all’esterno. Inoltre, sono vietati gli altoparlanti fissi o installati su veicoli a fini commerciali o pubblicitari.

Gestione degli animali

I proprietari di animali devono garantire che i loro animali non arrechino disturbo ai vicini, soprattutto durante le ore notturne, con attenzione alla quiete pubblica.

Regolamentazione sull’uso dei veicoli a motore

L’uso dei veicoli a motore deve avvenire senza arrecare rumori evitabili, con divieti specifici sull’utilizzo inappropriato del motore e delle apparecchiature sonore all’interno dei veicoli. È importante rispettare le normative del Codice della Strada per garantire la tranquillità dei residenti.

Pratiche di giochi e attività sportive

Le attività ludiche e sportive all’aperto devono rispettare gli orari prestabiliti per evitare disturbi alle persone nelle vicinanze. In genere, tali attività sono consentite dalle 09:00 alle 23:00, con attenzione alla quiete pubblica.

Gestione delle sirene e degli impianti di allarme

L’uso di sirene, apparecchi segnalatori e impianti di allarme deve essere limitato a situazioni di effettiva emergenza, evitando di arrecare disturbo ai residenti circostanti. Sono previste specifiche normative per limitare la durata e l’intensità dei segnali acustici al fine di garantire la tranquillità pubblica.

Possibilità di permessi speciali

Su richiesta motivata, l’Amministrazione comunale può concedere permessi speciali in deroga alle disposizioni dell’Ordinanza al fine di conciliare esigenze particolari con il rispetto della quiete pubblica.

Sanzioni per le violazioni

In caso di violazioni delle disposizioni dell’Ordinanza, sono previste sanzioni amministrative proporzionate alla gravità della violazione, con la possibilità di denuncia alle autorità competenti in caso di recidiva o casi particolarmente gravi.

Diritto di ricorso

È garantito il diritto di presentare ricorso contro le disposizioni dell’Ordinanza entro i termini stabiliti, offrendo agli interessati la possibilità di far valere le proprie ragioni in sede giudiziaria.

L’importanza della tranquillità pubblica

In conclusione, l’Ordinanza Sindacale di Fiumicino rappresenta un importante strumento per proteggere la tranquillità dei residenti e garantire il rispetto della salute pubblica. Attraverso regole ben definite e sanzioni proporzionate, si mira a conciliare le esigenze di diverse attività con il benessere della comunità locale, promuovendo un ambiente sereno e armonioso per tutti i cittadini.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *