Roma si prepara per il Panettone Maximo: il concorso nazionale dei maestri pasticceri!

Panettone Maximo Scaled 1 Panettone Maximo Scaled 1

Gli ingredienti classici – farina, zucchero, uova, burro, lievito madre, uvetta e canditi – si fondono per creare il celebre dolce natalizio italiano: il panettone. Con il suo profumo avvolgente di agrumi e vaniglia, questo capolavoro culinario è una presenza irrinunciabile durante le festività. A Roma, da cinque anni, si celebra questo delizioso evento organizzato da RistorAgency e Vero Events, noto come Panettone Maximo.

Unnamed 2 Scaled

La quinta edizione, in programma domenica 3 dicembre presso il Salone delle Fontane dell’Eur dalle 11:30 alle 19:30, presenta una novità significativa: l’apertura della competizione nazionale per il “miglior panettone artigianale d’Italia”. Le categorie classiche e al cioccolato accolgono pasticcerie e forni provenienti da tutta Italia, ampliando così l’iniziativa che, nelle prime quattro edizioni, era a carattere regionale. Questa opportunità nazionale mette in evidenza le eccellenze artigianali di ogni regione, che si dedicano con passione alla creazione di prodotti di alta qualità.

 

Panettone Maximo ha ottenuto un notevole successo nelle edizioni precedenti, rendendo inevitabile il passaggio da evento regionale a nazionale. Abbiamo deciso di aprire la competizione a pasticcerie, forni e gelaterie provenienti da ogni parte d’Italia“, spiegano i co-organizzatori Fabio Carnevali e Stefano Albano. L’evento, oltre a essere una competizione prestigiosa, si trasforma in un delizioso Christmas Market, dove è possibile assaporare e acquistare non solo i panettoni in gara, ma anche altre prelibatezze come torroni, miele, liquori, vini, tartufi e molto altro.

Panettone Maximo 3 1 Scaled

Il contest coinvolge 42 pasticcerie e forni nelle categorie di panettone tradizionale e panettone al cioccolato. Le creazioni saranno valutate da giurie competenti secondo il disciplinare regolato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. Oltre ai premi principali per le categorie, saranno assegnati riconoscimenti per il Miglior Packaging, la Miglior Comunicazione Digitale, il Premio della Stampa Estera e il Premio del Pubblico.

Le giurie, composte da esperti del settore e rinomati pasticceri, garantiranno una valutazione imparziale e competente. L’evento offrirà anche emozionanti show cooking con pastry chef di rinomati ristoranti stellati.

Visto il grande successo delle scorse edizioni di Panettone Maximo, era ormai inevitabile il passaggio della manifestazione da regionale a nazionale. Abbiamo quindi deciso di aprire la partecipazione al contest a pasticcerie, forni e gelaterie provenienti da tutta Italia”, spiegano gli organizzatori Fabio Carnevali e Stefano Albano.
È una manifestazione di successo – proseguono i due – perché le gare nel nostro paese sono molto sentite e i riconoscimenti sono sempre graditi. Al tempo stesso si tratta anche di un bellissimo e dolcissimo Christmas Market dove è possibile assaggiare e comprare non solo i panettoni in gara ma anche tante altre leccornie come torroni, miele, liquori, vini, tartufi e tanto altro”.

Il contest prevede la partecipazione di 42 pasticcerie e forni divisi nelle categorie di panettone tradizionale e panettone al cioccolato. Le creazioni saranno valutate da giurie competenti secondo il disciplinare regolato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. Oltre ai premi principali per le categorie, saranno assegnati riconoscimenti per il Miglior Packaging, la Miglior Comunicazione Digitale, il Premio della Stampa Estera e il Premio del Pubblico.

 

LE GIURIE
Le diverse giurie sono composte dai più autorevoli esperti del settore, grandi pasticceri di fama nazionale e internazionale, giornalisti gastronomici italiani ed esteri.
Nella giuria dei pasticceri figurano: Angelo Musolino, Presidente Conpait (Confederazione Pasticceri Italiani), Giuseppe Amato (Miglior Pasticcere del mondo 2021), Fabrizio Donatone e Francesco Boccia (Campioni del mondo pasticceria 2015), Fabrizio Fiorani (miglior pastry chef d’Asia 2019 per 50Best), Attilio Servi (maestro pasticcere e lievitista), Marion Lichtle (pastry chef e titolare del bi-stellato Il Pagliaccio), Dario Nuti (pastry chef Rome Cavalieri Hotel), Andrea Fiori (pastry chef e maestro cioccolatiere), Walter Musco (maestro pasticcere), Angelo Di Masso (maestro pasticcere) e Valerio Esposito (maestro cioccolatiere).
In quella dei giornalisti: Luigi Cremona, Andrea Cuomo, Luciano Pignataro, Vincenzo Pagano, Valeria Maffei, Annalisa Cavaleri, Pamela Panebianco, Marco Lombardi e Marco Gemelli. Il “premio della stampa estera” sarà assegnato da una commissione di quattro giornalisti dell’associazione composta da Alfredo Tesio, Elle Poulsen, Bernard Bedarida ed Elena Postelnicu.
Designer e food designer compongono invece la giuria che valuterà il “miglior packaging”: Sonia Massari, Nerina Di Nunzio, Matteo Giannini, Francesco Subioli e Nilushana Wijegunaratne. Ad assegnare il premio della “miglior comunicazione digitale” sarà un panel di esperti del settore, mentre il “premio del pubblico” sarà la risultanza dei voti espressi dai presenti attraverso un apposito coupon consegnato all’ingresso e lasciato al desk corrispondente del proprio panettone preferito.

 

I 42 CONCORRENTI IN GARA
Le pasticcerie e i forni in gara sono ben 42, provenienti da diverse regioni d’Italia:
Antico Forno Carbé (Siracusa) – Arà: è Sicilia (Firenze) – Belsito (Serrone, FR) – Bonfì (Tolfa, RM) – Bonfissuto (Canicattì, AG) – Caffè Masulli 1927 (Somma Vesuviana, NA) – Casa Cipollaro (Spigna Saturnia, LT) – Casa del Dolce (San Felice Circeo, LT) – Cocco Sweet Lab (Rieti) – Diamond Cafè (Fonte Nuova, RM) – Fornai Ricci (Montaquila, IS) – Fortini Lab (Albano Laziale, RM) – Fratelli Lattanzi (Roma) – Gerri Pasticceria (Agnone, Campobasso, Isernia) – Krapfen Cafè (Roma) – Il Frantoio (Colle di Val d’Elsa, SI) – La Dolce Ripetta (Orvinio, RI) – La Dolce Tuscia (Capranica, VT) – La Mou Dolce Lab (Falconara Marittima, AN) – Giano Pasticceria Contemporanea (Roma) – Lu Giustu Gelateria (Zagarolo, RM) – Maciste Pasticceria (Cori, LT) – Maison Lafé (Roma) – Pane e salumi (Latina Scalo, LT) – Panificio Mater (Salerno) – Pasticceria D’Antoni (Roma) – Pasticceria delle Rose (Roma) – Pasticceria Kevin D’Agaro (Tolmezzo, UD) – Pasticceria La Delizia (S. Maria la Carità, NA) – Pasticceria Max (Roma) – Pasticceria Panzini (Subiaco, RM) – Pasticceria Patrizi (Fiumicino, RM) – Pasticceria Sordoni (Campagnano, RM) – Pasticceria Veneziani (Roma) – Re di Dolci (Caserta) – Sabotino (Roma) – Solodamanduca (Aprilia, LT) – Spiga d’oro bakery (Roma) – Vanily Pâtisserie (Carinaro, CE) – Vizio (Roma) – Zest Pasticceria (Ardea, RM) – Zucchero & Cannella (Roma).

Panettone Maximo 2 Scaled

Panettone Maximo non è solo una competizione, ma anche un Christmas Market di alto livello, con banchi di degustazione che offriranno una vasta gamma di prodotti artigianali natalizi. L’edizione 2023 supporterà il progetto Airone, offrendo aiuto concreto agli orfani di femminicidio e alle famiglie affidatarie.

Info utili
Panettone Maximo 2023
Quando: domenica 3 dicembre 2023
Dove: Salone delle Fontane – Via Ciro il Grande 10 – Roma Eur
Orario: dalle 11:30 alle 19:30
Ingresso: 20 euro adulti, gratuito per bambini fino a 12 anni
Prevendita biglietti: www.panettonemaximo.it

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *