“Gal promuove opportunità per la pesca e la Blue economy nel Lazio”

22Gal Promuove Opportunita Per 1 1 22Gal Promuove Opportunita Per 1 1
"Gal promuove opportunità per la pesca e la Blue economy nel Lazio" - gaeta.it

Tre milioni di euro per lo sviluppo della pesca nel Lazio

La Direzione Agricoltura e Pesca della Regione Lazio ha stanziato un budget di tre milioni di euro a disposizione del Gal Pesca Lazio. Questo finanziamento è stato approvato in seguito alla presentazione della Strategia di Sviluppo Locale partecipativo da parte del Gal Pesca Lazio, nell’ambito del Programma Nazionale FEAMPA 2021-2027.

Incontro a Terracina per discutere delle opportunità offerte dal Gal Pesca Lazio

Il 9 dicembre si terrà un incontro dal titolo “GAL PESCA LAZIO, OPPORTUNITA’ PER IL COMPARTO DELLA PESCA E DELLA BLUE ECONOMY NELLA REGIONE LAZIO” a Terracina. L’evento vedrà la partecipazione di importanti figure come Marco Maurelli, Presidente GAL PESCA LAZIO, Francesco Giannetti, Sindaco di Terracina, gli onorevoli Salvatore De Meo, Nicola Procaccini, Matteo Adinolfi e Giancarlo Righini, Assessore regionale al Bilancio, Agricoltura e Pesca della Regione Lazio.

Il Gal Pesca Lazio promuove lo sviluppo della pesca e dell’acquacoltura nel territorio laziale

Il Gal Pesca Lazio è l’organismo regionale responsabile della coordinazione delle misure previste dalla Strategia di Sviluppo Locale e dei progetti ad essa collegati. Questo organismo gestirà l’intero pacchetto di risorse finanziarie assegnate alla Regione Lazio, che è una delle prime regioni italiane ad avviare la nuova programmazione dei fondi comunitari per la pesca e l’acquacoltura.

La Strategia di Sviluppo Locale si concentrerà principalmente sui comuni costieri del Lazio, tra cui Montalto di Castro, Tarquinia, Civitavecchia, Santa Marinella, Ladispoli, Fiumicino, Pomezia, Ardea, Anzio, San Felice Circeo, Terracina, Fondi, Itri, Gaeta, Formia, Monte S.Biagio e Minturno. Inoltre, saranno inclusi anche i comuni di Ponza e Ventotene.

L’obiettivo dei fondi assegnati è quello di sostenere lo sviluppo di un’economia blu sostenibile nelle aree costiere, insulari e interne, nonché promuovere lo sviluppo delle comunità della pesca e dell’acquacoltura. Questa Strategia contribuirà alla trasformazione economica, sociale ed urbana della regione, ponendo l’attenzione sul mare e sulle sue professioni come chiave di crescita fondamentale.

Il settore turistico del litorale laziale è particolarmente sviluppato, con il 44,5% delle imprese legate ai servizi di alloggio e ristorazione. Seguono il settore ittico, con oltre 33mila imprese (16,8% del totale), le attività sportive e ricreative (15,2%) e la cantieristica navale (13,6%).

Marco Maurelli, Presidente del Gal Pesca Lazio, sottolinea l’importanza dei fondi destinati all’organismo per potenziare i comparti produttivi legati alla Blue Economy nella Regione Lazio. Inoltre, propone l’istituzione di un Osservatorio della pesca nel Lazio per avere uno strumento di analisi efficiente e l’istituzione di una normativa ad hoc per regolare l’ittiturismo e promuovere un ampio progetto regionale. Maurelli intende valorizzare le eccellenze del territorio, dalla pesca all’agricoltura, per creare un nuovo prodotto turistico che possa contribuire allo sviluppo e al rilancio dei comuni del Gal Pesca Lazio. Infine, è importante migliorare il rapporto tra il porto commerciale di Civitavecchia e il cluster pesca.

Fonte: ilfaroonline.it

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *