Un Salvataggio di Emergenza al Lungomare Circe: Rischio Ipotermia e Pericolo in Acqua

Un Salvataggio Di Emergenza Al Un Salvataggio Di Emergenza Al
Un Salvataggio di Emergenza al Lungomare Circe: Rischio Ipotermia e Pericolo in Acqua - Gaeta.it

Condizioni Meteo Avverse: Intervento Tempestivo della Guardia Costiera
Poco dopo le 12 è pervenuta alla Sala Operativa dell’Ufficio Circondariale Marittimo – Guardia Costiera di Terracina una segnalazione circa la presenza di un uomo in acqua in stato confusionale davanti al tratto più orientale del Lungomare Circe. Valutate le condizioni meteo in atto, caratterizzate da vento teso da libeccio e onda frangente nell’area più prossima alla spiaggia, è stato disposto l’invio sul posto di pattuglie terrestri nonché del battello GCB117, mezzo veloce particolarmente utile all’esecuzione di interventi in contesti caratterizzati da basso fondale e che richiedono di poter manovrare in maniera repentina.

Rischio Ipotermia in Acqua: Salvato dalla Guardia Costiera e Polizia Locale
Il mezzo nautico, giunto sul posto, ha avvicinato l’uomo con non poca difficoltà a causa dei frangenti che caratterizzano il litorale terracinese con queste condizioni meteomarine: l’equipaggio si è accertato delle condizioni del malcapitato e lo ha invitato a desistere dal permanere in acqua, dal momento che vi era il rischio concreto che non riuscisse più a raggiungere la battigia per la forte risacca. La temperatura dell’acqua in questa fase di inizio primavera, combinata con la sensazione di maggiore raffreddamento delle parti del corpo esposte al vento , comportava inoltre il rischio che la persona assistita potesse versare ben presto in condizione di ipotermia, abbandonandosi ai marosi.

Rapido Intervento di Soccorso: Dal Mare all’Ambulanza del 118
L’intervento congiunto via mare e via terra, ove operavano anche pattuglie della Polizia Locale, ha infine raggiunto l’obiettivo di interrompere la condizione di pericolo in cui si trovava l’uomo, che è stato poi affidato alle cure dell’autoambulanza del 118, anch’essa prontamente intervenuta.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *