Tragedia nella Cava di Basalto: Morto Operaio Travolto da un Autocarro

Tragedia Nella Cava Di Basalto Tragedia Nella Cava Di Basalto
Tragedia nella Cava di Basalto: Morto Operaio Travolto da un Autocarro - Gaeta.it

Ultimo aggiornamento il 10 Luglio 2024 by Donatella Ercolano

Questo articolo riporta la tragica morte di un operaio sessantenne avvenuta mentre lavorava nella cava di basalto situata in via Casale di Sant’Angelo ad Anguillara Sabazia, provincia di Roma.

Circonstanze dell’Incidente

L’uomo è stato fatalmente investito da un autocarro durante l’attività lavorativa, scatenando un’immediata operazione di soccorso che lo ha portato all’ospedale Gemelli di Roma in eliambulanza. Nonostante i medici abbiano tentato di salvarlo, il sessantenne è purtroppo deceduto poco dopo il suo ingresso in ospedale.

Indagini in Corso

Al momento, le circostanze precise dell’incidente rimangono ancora da chiarire e sono al centro delle indagini condotte dai carabinieri, che stanno raccogliendo testimonianze dai colleghi presenti sul luogo dell’incidente.

Sicurezza sul Lavoro e Responsabilità

Gli ispettori dell‘Asl Roma 6 sono intervenuti per verificare se siano state rispettate tutte le norme di sicurezza sul luogo di lavoro, indagando su possibili responsabilità legate all’accaduto.

Profilo dell’Operaio Deceduto

Il lavoratore, regolarmente assunto e con un contratto a tempo indeterminato, era noto per la sua lunga esperienza all’interno dell’azienda. I colleghi hanno prontamente allertato i soccorsi, ma purtroppo i tentativi di stabilizzare le sue condizioni non sono stati sufficienti a salvarlo.

Prossimi Sviluppi e Autopsia

Si auspica che le autorità competenti eseguiranno un’autopsia sul corpo del sessantenne per fornire ulteriori dettagli sull’accaduto e fare piena luce sulla tragedia che ha colpito la comunità locale. La ricerca della verità e la garanzia della sicurezza in ambito lavorativo restano al centro dell’attenzione in questo doloroso contesto.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *