Imprenditrice pontina truffata di 15mila euro con il sistema Bec

Imprenditrice Pontina Truffata 1 Imprenditrice Pontina Truffata 1
Imprenditrice pontina truffata di 15mila euro con il sistema Bec - gaeta.it

Individuato autore di truffa informatica con il sistema B.E.C.

La Polizia di Latina ha concluso un’attività di indagine che ha portato all’individuazione e alla segnalazione alla Procura della Repubblica di un 40enne responsabile di una truffa informatica utilizzando il noto sistema B.E.C. (Business Email Compromise).

La truffa ai danni di un’azienda attiva nel settore dei generatori di calore

La vittima di questa truffa è stata la titolare di un’azienda che si occupa di generatori di calore. La donna ha ricevuto una mail che sembrava provenire da un fornitore a cui aveva precedentemente inviato una comunicazione. Nella mail, le è stato chiesto di effettuare il pagamento di una fattura di circa 15.000 euro, fornendo gli estremi IBAN per l’accredito della somma.

Dopo alcuni giorni, la donna è stata contattata dal fornitore che le ha chiesto il pagamento, poiché non aveva ricevuto alcuna somma. La vittima ha sporto denuncia e la Polizia di Latina ha avviato le indagini. Purtroppo, non è stato possibile recuperare la somma truffata, poiché era stata immediatamente trasferita su un conto estero.

La Business Email Compromise (B.E.C.)

La truffa utilizzata in questo caso è conosciuta come Business Email Compromise (B.E.C.) ed è una delle più complesse truffe basate sull’ingegneria sociale. Questo tipo di truffa consente agli autori di guadagnare ingenti somme di denaro attraverso la compromissione della posta elettronica delle aziende.

I truffatori che utilizzano la B.E.C. raccolgono informazioni pubbliche sull’azienda, come l’identità dei dirigenti e la struttura aziendale. Queste informazioni vengono utilizzate per inviare mail che sembrano provenire da fonti affidabili e autorevoli. L’obiettivo è convincere la vittima che il messaggio è autentico e che richiede un’azione specifica, come il pagamento di una fattura o la condivisione di informazioni riservate.

I danni causati dalla B.E.C.

Un rapporto del Federal Bureau of Investigation (FBI) degli Stati Uniti ha evidenziato l’entità dei danni causati dalla B.E.C. a livello mondiale. Tra ottobre 2013 e dicembre 2016, sono stati registrati oltre 40.000 incidenti negli Stati Uniti e nel resto del mondo, con un danno totale di oltre 5 miliardi di dollari.

La truffa B.E.C. rappresenta una minaccia significativa per le aziende, che devono essere consapevoli dei rischi e adottare misure di sicurezza adeguate per proteggere le proprie informazioni e i propri fondi. La collaborazione tra le forze dell’ordine e le aziende è fondamentale per contrastare questo tipo di truffa e individuare gli autori.

La Polizia di Latina ha dimostrato la sua determinazione nell’individuare e segnalare l’autore di questa truffa informatica, ma è importante che le aziende siano consapevoli dei rischi e adottino misure di sicurezza per proteggersi da questo tipo di attacchi.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *