Un Ripetitore di Violenza: Simone Borgese tra Arresti e Condanne

Un Ripetitore Di Violenza Sim Un Ripetitore Di Violenza Sim
Un Ripetitore di Violenza: Simone Borgese tra Arresti e Condanne - Gaeta.it

Simone Borgese, il 39enne arrestato per violenza sessuale aggravata, è al centro di un oscuro passato criminale che lo ha visto protagonista di ripetuti atti di abuso e molestie. Dal 2015 al 2022, Borgese ha commesso ripetute violenze ai danni di diverse vittime, lasciando un segno indelebile nella storia giudiziaria romana.

Il Passato Criminale di Borgese: Una Storia di Violenza e Abusi

Nel 2015, Borgese ha compiuto il suo primo delitto, salendo sul taxi di una donna di 43 anni e portandola in una strada isolata dove l’ha violentata e rapinata. Condannato a sette anni di carcere, è tornato in libertà nel 2021, solo per ripetere il suo odiovole comportamento l’anno successivo, quando ha abusato di una studentessa dopo averla fatta salire in auto con l’inganno.

Nuove Accuse e Condenne: Borgese di Fronte alla Giustizia

Nel 2022, Borgese è stato nuovamente condannato, stavolta per molestie sessuali su una 17enne avvenute nel 2014. L’uomo aveva seguito la ragazza in un ascensore e commesso l’abuso, rimanendo impunito fino all’arresto avvenuto in seguito allo stupro della tassista. La giovane, riconoscendo il suo aggressore dalle foto sui giornali, ha finalmente ottenuto giustizia, contribuendo a consegnare Borgese nuovamente nelle mani della legge.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *