Un eroe ricordato: Antonio Zara e il sacrificio nell’attentato di Fiumicino

Un Eroe Ricordato Antonio Zar Un Eroe Ricordato Antonio Zar
Un eroe ricordato: Antonio Zara e il sacrificio nell'attentato di Fiumicino - Gaeta.it

Introduzione
Nel giorno dedicato alla memoria delle vittime del terrorismo, a Fiumicino si celebra l’eroismo del giovane Finanziere Antonio Zara, che ha perso la vita nel corso del primo attentato terroristico in un aeroporto italiano. Alla cerimonia di commemorazione, alla presenza di importanti autorità, viene ricordato il coraggio di Zara, insignito della Medaglia d’Oro al Valor Militare per il suo gesto eroico.

L’attentato che ha sconvolto Fiumicino
Nel corso dell’evento di commemorazione, presentato da Emma Evangelista, è stato presentato il libro “Morire a vent’anni” di Gerardo Severino, Colonnello della Guardia di Finanza, dedicato alla vicenda di Antonio Zara. L’attentato terroristico avvenuto all’aeroporto di Fiumicino vide un commando armato attaccare un aereo della Pan Am, uccidendo passeggeri e prendendo ostaggi. Antonio Zara, giovane Finanziere di soli vent’anni, cercò di opporsi ai terroristi ma venne brutalmente ucciso mentre tentava di impedire la loro fuga. L’azione criminale si concluse solo il giorno successivo, all’aeroporto di Kuwait City, con il rilascio degli ostaggi e l’arresto dei terroristi.

L’onore e il ricordo di Antonio Zara
Antonio Zara, per il suo coraggio e sacrificio, è stato insignito della Medaglia d’Oro al Valor Militare il 14 maggio 1974. Il suo gesto eroico, descritto come un “sacrificio consapevole”, è stato riconosciuto come un esempio di fedeltà al dovere e di opposizione al brutale disprezzo della legge. L’eroismo di Zara è stato ulteriormente riconosciuto con la Medaglia d’Oro di vittima del terrorismo nel 2010, in memoria del suo sacrificio nell’attentato di Fiumicino.

La cerimonia di commemorazione
Alla cerimonia di commemorazione hanno preso parte importanti figure istituzionali, tra cui il presidente del Consiglio comunale di Fiumicino, il sindaco di San Felice del Molise, e alti ufficiali delle Forze dell’Ordine. Il fratello di Antonio Zara, Angelo Zara, ha reso omaggio all’eroe, mentre il Generale di Divisione Virgilio Pomponi ha sottolineato il valore intrinseco dell’atto di eroismo di Zara e il suo esempio per le generazioni presenti e future delle Fiamme Gialle.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *