“Sicurezza e controlli sui bus Tpl di Fiumicino: l’accordo sindacale con Trotta Bus”

22Sicurezza E Controlli Sui Bus 22Sicurezza E Controlli Sui Bus
"Sicurezza e controlli sui bus Tpl di Fiumicino: l'accordo sindacale con Trotta Bus" - Gaeta.it

Il sindacato Usb ha annunciato di aver garantito un accordo con la società Trotta Bus per introdurre controlli e l’attivazione delle telecamere sui bus del Tpl di Fiumicino. L’obiettivo principale di questa iniziativa è prevenire le aggressioni ai conducenti e incoraggiare i passeggeri a validare i biglietti, migliorando così la sicurezza e l’efficienza del trasporto pubblico nel comune.

Monitoraggio costante per la sicurezza degli autisti

Il delegato dell’Usb, Saverio Schergna, ha sottolineato l’impegno del sindacato nel monitorare costantemente il servizio di trasporto e nell’esigere standard elevati di sicurezza da parte della società Trotta. Grazie alla collaborazione dell’azienda, sono state attivate le telecamere presenti sui bus e sono state implementate squadre di ispettori per controlli e presidi ai capolinea, garantendo maggiore sicurezza sia per gli operatori che per i passeggeri.

Protezione per i conducenti e contrasto alle scorribande

Con l’introduzione del personale ispettivo sui bus, i conducenti possono ora svolgere il loro lavoro in un ambiente più sicuro, soprattutto sulle linee dirette ai centri commerciali. Questa presenza dissuasiva ha contribuito a contrastare le presenze indesiderate e le scorribande di individui molesti sui mezzi pubblici, supportando le forze dell’ordine nel mantenere la tranquillità e la sicurezza a bordo.

Applicazione incompleta degli accordi e minacce di azioni legali

Nonostante gli sforzi per migliorare la sicurezza, il sindacato manifesta preoccupazione per la situazione dell’azienda di trasporto scolastico, dove sembrano esserci ritardi nell’applicazione degli accordi sindacali. Le dichiarazioni ufficiali contraddittorie da parte dell’assessorato ai Trasporti del comune di Fiumicino sollevano dubbi sul reale stato delle cose, spingendo il sindacato a minacciare contestazioni e azioni legali per garantire il rispetto degli accordi sottoscritti.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *