L’educazione del rischio: nasce il contest “Salta nel Vuoto”

Screenshot 2024 04 18 134939 Screenshot 2024 04 18 134939

L’idea di “Salto nel Vuoto” nasce nel contesto dell’incremento dei reati nel 2023, come riportato dal Sole 24 Ore, che ha evidenziato un aumento del 5% dei crimini rispetto all’anno precedente. Questo contest si propone di diminuire la discrepanza tra la percezione del rischio personale e la sua valutazione oggettiva, offrendo un’opportunità per riflettere su come la cultura e l’educazione possano giocare un ruolo cruciale nella gestione dei pericoli quotidiani.

Screenshot 2024 04 18 135440
L’Educazione Del Rischio: Nasce Il Contest “Salta Nel Vuoto” – Gaeta.it

Dettagli e finalità del concorso

Sostenuto da istituzioni come l’Associazione ALA – Aldo Leone Apprensivo, Arci Solidarietà Scs, e Fondazione Media Literacy ETS, il concorso invita studenti, professori, e vari attori sociali a esprimere il loro punto di vista su diversi tipi di rischio — da quelli stradali a quelli psicologici — attraverso l’arte visuale, scrittura e audio. L’intento è di individuare aree di intervento su cui il Municipio può agire per migliorare la sicurezza complessiva.

Incentivi e premi per i partecipanti

Screenshot 2024 04 18 135256
L’Educazione Del Rischio – Gaeta.it

Il premio per il vincitore consiste in un’escursione di rafting al Centro Rafting Le Marmore, sottolineando il concetto che il rischio, quando affrontato con consapevolezza, può trasformarsi in un’esperienza positiva e formativa. Questa ricompensa simboleggia l’importanza di gestire i rischi con intelligenza e precauzione.

Sostegno dalla comunità e visioni future

Figure come Nadia Cesare, presidente dell’Associazione ALA, e i leader di Arci Solidarietà e Fondazione Media Literacy, enfatizzano l’importanza della sensibilizzazione e della prevenzione come strumenti per evitare tragedie future. Attraverso il loro impegno, il concorso “Salto nel Vuoto” punta a instaurare una cultura di sicurezza e consapevolezza che possa ridurre i rischi nella vita quotidiana.

Questo concorso, con la sua scadenza fissata per il 24 maggio, offre un’opportunità per la comunità di Roma XI di affrontare attivamente e creativamente le problematiche di sicurezza, stimolando un dialogo costruttivo e propositivo verso un futuro più sicuro.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *