Hotel Grotta di Tiberio: Il sequestro dell’albergo legato ad abusi edilizi

Hotel Grotta Di Tiberio: Il Sequestro Dell'Albergo Legato Ad Abusi Edilizi Hotel Grotta Di Tiberio: Il Sequestro Dell'Albergo Legato Ad Abusi Edilizi
Hotel Grotta di Tiberio: Il sequestro dell'albergo legato ad abusi edilizi - Gaeta.it

Ultimo aggiornamento il 29 Giugno 2024 by Elisabetta Cina

Nel pieno cuore di Sperlonga, l’hotel Grotta di Tiberio è stato il protagonista di una vicenda legata all’abusivismo edilizio che ha scosso la cittadina costiera. Le indagini della Procura di Latina hanno portato al sequestro dell’albergo, inaugurato per la stagione 2024 ma chiuso per disposizione giudiziaria.

Il sequestro e lo sgombero degli occupanti

L’auto dei carabinieri della sezione Nipaaf ha fatto il suo ingresso nel parcheggio dell’hotel per apporre sigilli in seguito al provvedimento della Procura di Latina. Gli occupanti, turisti che avevano prenotato regolarmente le camere, sono stati invitati a sgomberare l’albergo entro lunedì primo luglio, con la possibilità di sistemarsi in altre strutture.

La custodia dell’immobile e le manovre legali

L’area e l’immobile sequestrati sono stati affidati al vicesindaco Lorena Cogodda, a causa dell’incompatibilità del sindaco Armando Cusani, ex proprietario dell’hotel. La società attuale, “Chinappi Aldo &C”, ha tentato fino all’ultimo di evitare la chiusura, con richieste di sospensione della sentenza respinte dal Consiglio di Stato. La decisione finale ha portato alla chiusura dell’attività, nonostante le resistenze legali dell’azienda.

Le motivazioni del Consiglio di Stato

Le richieste di revoca della sentenza da parte della società “Chinappi” sono state respinte dal Presidente del Consiglio di Stato, che ha evidenziato la consapevolezza dell’azienda riguardo agli abusi edilizi e all’ordine di demolizione. Nonostante le argomentazioni sul danno economico e occupazionale, la decisione è stata inequivocabile, confermando la chiusura dell’hotel.

Nuove mosse legali e il diniego del Consiglio di Stato

La “Chinappi” ha cercato nuove vie legali per ostacolare il sequestro emesso dalla Procura di Latina, ma anche in questo caso il Consiglio di Stato ha respinto le richieste. Il sequestro urgente ha interessato la “Meraki srl”, che aveva preso in affitto l’hotel, evidenziando ulteriormente le complicazioni legali legate alla struttura. La vicenda si è dunque conclusa con la conferma della chiusura dell’hotel Grotta di Tiberio, segnando un’altra tappa nella lotta tra legalità e abusivismo edilizio a Sperlonga.

Approfondimenti

    Sperlonga: Sperlonga è una suggestiva località balneare sita lungo la costa del Mar Tirreno nel Lazio, in Italia. È nota per le sue spiagge e per il centro storico caratterizzato da vicoli medievali e case bianche. È una meta turistica molto popolare durante la stagione estiva.

    Hotel Grotta di Tiberio: L’Hotel Grotta di Tiberio è il luogo centrale dell’articolo. Si trova a Sperlonga ed è diventato famoso per una vicenda legata all’abusivismo edilizio. Il nome richiama alla Grotta di Tiberio, una grotta marina artificiale fatta realizzare dall’imperatore romano Tiberio come dimora estiva.
    Abusivismo edilizio: Si tratta di una pratica illegale che consiste nella costruzione di edifici in violazione delle normative urbanistiche e edilizie. È un problema diffuso in molte zone d’Italia.
    Procura di Latina: La Procura di Latina è l’organo giudiziario competente per indagare su reati e violazioni del territorio nella provincia di Latina, nel Lazio.
    Lorena Cogodda e Armando Cusani: Lorena Cogodda è il vicesindaco di Sperlonga, coinvolta nella gestione dell’immobile sequestrato insieme all’ex proprietario dell’hotel, Armando Cusani, che è anche il sindaco della città.
    Consiglio di Stato: È l’organo giurisdizionale italiano che si occupa di questioni di legittimità degli atti della pubblica amministrazione. Nell’articolo, il Consiglio di Stato ha respinto le richieste della società chinappi Aldo &C riguardanti il sequestro dell’hotel.
    Meraki srl: È un’azienda che aveva preso in affitto l’hotel Grotta di Tiberio. È stata coinvolta nel sequestro dell’immobile e ha tentato vie legali per opporsi alla decisione della Procura di Latina.
    Legalità vs. abusivismo edilizio a Sperlonga: La vicenda dell’Hotel Grotta di Tiberio evidenzia il contrasto tra il rispetto delle leggi edilizie e la pratica dell’abusivismo, un problema comune in molte zone costiere italiane. La chiusura dell’hotel rappresenta un punto di svolta nella lotta per garantire il rispetto delle norme urbanistiche e contrastare le costruzioni abusive.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *