Consulta regionale delle Aziende pubbliche di Servizi alla Persona presso Istituto San Michele

Immagine Whatsapp 2024 03 27 Ore 14.40.38 3Fb5Ac50 1 Immagine Whatsapp 2024 03 27 Ore 14.40.38 3Fb5Ac50 1

Nella giornata di ieri si è svolta, presso la sede istituzionale dell’ASP Istituto Romano di San Michele, la riunione della “Consulta regionale delle Aziende pubbliche di Servizi alla Persona (ASP)”.

Alla presenza dell’Assessore regionale ai Servizi sociali, Disabilità, Terzo Settore, Servizi alla Persona, Massimiliano Maselli, e della Direttrice della Direzione regionale per l’Inclusione Sociale, Ornella Guglielmino, è andata in scena una riunione con tutti i Presidente delle ASP della Regione Lazio.

Incontro tra l’Assessore Maselli e i Presidenti di tutte le ASP del Lazio presso Istituto San Michele

Il Presidente Libanori e il Direttore Liberati, dopo aver dato un caloroso benvenuto ai presenti, si sono uniti ai lavori della Consulta per discutere dei vari punti all’ordine del giorno.

Nel corso della riunione, dopo aver effettuato un quadro sullo stato dell’arte delle fusioni tra alcune ASP – il cui processo è stato promosso con D.G.R. n. 418 del 27 luglio 2023 – l’Assessore Maselli ha presentato lo schema di Protocollo d’Intesa tra la Regione Lazio e C.I.T.E.R.A. (Centro di Ricerca Interdipartimentale Territorio Edilizia Restauro Ambiente) dell’Università La Sapienza di Roma per la realizzazione di ricerche e studi di fattibilità sull’efficientamento energetico e antisismico del patrimonio immobiliare dei distretti sociosanitari e delle ASP e sull’utilizzo dell’intelligenza artificiale a sostegno degli interventi d’inclusione sociale. Per quanto riguarda l’ultimo punto all’ordine del giorno l’Assessore ha effettuato una panoramica sugli avvisi pubblici in materia di gioco d’azzardo patologico (GAP).

Sono molto soddisfatto di quanto emerso nella riunione di ieri pomeriggio”. Lo ha dichiarato il Presidente dell’ASP San Michele, Giovanni Libanori, a margine dell’adunanza della Consulta. “Questi incontri – prosegue il Presidente Libanori – rappresentano un’occasione unica per avere un confronto franco e costruttivo con i colleghi delle altre ASP; in stretto coordinamento con la Regione Lazio dobbiamo continuare a lavorare senza sosta per garantire ai cittadini elevati standard di qualità nell’erogazione dei servizi alla persona”.

Per quanto riguarda l’Istituto che rappresento – continua il Presidente Libanori – dopo aver approvato il bilancio di esercizio 2023, ci siamo fin da subito messi a lavoro per portare a termine il processo di fusione che ci coinvolge direttamente. In stretta collaborazione con il Commissario Straordinario dell’I.R.ASP, abbiamo attivato diversi tavoli tecnici in materie che vanno dal patrimonio al bilancio, con l’obiettivo di accelerare il più possibile la fusione tra i due Enti”.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *