Una trasformazione artistica: Prospettiva Comune alla stazione della Metro A Vittorio Emanuele

Una Trasformazione Artistica: Prospettiva Comune Alla Stazione Della Metro A Vittorio Emanuele Una Trasformazione Artistica: Prospettiva Comune Alla Stazione Della Metro A Vittorio Emanuele
Una trasformazione artistica: Prospettiva Comune alla stazione della Metro A Vittorio Emanuele - Gaeta.it

Ultimo aggiornamento il 2 Luglio 2024 by Armando Proietti

Nel cuore della città, la stazione della Metro A Vittorio Emanuele si presenta ai passeggeri con una sorpresa senza precedenti a partire dal 1° luglio. L’artista Esther Stocker ha dato vita all’opera site specific Prospettiva Comune , trasformando radicalmente l’atrio della metropolitana con un’installazione affascinante.

Un’opera avvolgente di nastro adesivo

Più di 8000 metri di nastro adesivo nero su sfondo bianco avvolgono pareti, soffitto, pilastri e dispositivi di accesso, creando un intricato intreccio di linee ortogonali e elementi geometrici. Questa cattedrale metropolitana diventa un’esperienza visiva unica che cattura l’attenzione di chiunque passi di lì.

Una collaborazione artistica

L’installazione è frutto della collaborazione tra il MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo e ATAC, in occasione della riapertura della stazione, dopo una revisione speciale degli impianti di traslazione. Questo progetto fa parte della grande mostra Ambienti 1956 – 2010, curata da Andrea Lissoni, Marina Pugliese e Francesco Stocchi, in corso al MAXXI fino al 20 ottobre 2024.

Valorizzare il contributo femminile

Ambienti mette in luce il ruolo fondamentale delle donne nella storia degli ambienti artistici, una forma di espressione ancora poco esplorata. Queste opere tridimensionali e immersive, che coinvolgono il pubblico e si completano con la presenza umana, rappresentano un confine tra arte, architettura e design.

L’arte nel cuore della città

La sinergia tra MAXXI e ATAC porta l’arte anche al di fuori dei confini del museo, creando sorpresa ed emozione in un luogo di passaggio per migliaia di persone ogni giorno. Alessandro Giuli, Presidente della Fondazione MAXXI, sottolinea l’importanza di portare l’arte contemporanea in contatto diretto con il pubblico, evidenziando l’entusiasmo suscitato dalla mostra Ambienti.

Un dialogo tra culture

Alberto Zorzan, Direttore generale di ATAC, ringrazia il MAXXI per la collaborazione che ha reso possibile trasformare la stazione della Metro A Vittorio Emanuele in uno spazio artistico unico. Questo progetto si inserisce nella strategia di rendere i luoghi del trasporto pubblico dei punti di interesse culturale, arricchendo l’esperienza dei viaggiatori con la bellezza dell’arte contemporanea.

Approfondimenti

    Metro A Vittorio Emanuele: È una stazione della metropolitana di Roma, situata nel centro della città. È un importante snodo di trasporto pubblico che collega diverse zone della capitale italiana. La stazione è diventata oggetto di un’installazione artistica chiamata Prospettiva Comune, realizzata dall’artista Esther Stocker.

    Esther Stocker: È un’artista contemporanea italiana nota per le sue opere geometriche e astratte. Nel contesto della stazione della Metro A Vittorio Emanuele, ha realizzato l’opera Prospettiva Comune utilizzando oltre 8000 metri di nastro adesivo nero su sfondo bianco.
    MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo: Si tratta di un museo di arte contemporanea e architettura situato a Roma. Ha collaborato con l’azienda di trasporti ATAC per realizzare l’installazione nella stazione della Metro A Vittorio Emanuele in occasione della mostra Ambienti 1956 – 2010, curata da Andrea Lissoni, Marina Pugliese e Francesco Stocchi.
    ATAC: È l’azienda di trasporti di Roma, responsabile della gestione del trasporto pubblico nella città. Ha collaborato con il MAXXI per trasformare la stazione della Metro A Vittorio Emanuele in uno spazio artistico con l’installazione di Esther Stocker.
    Ambienti 1956 – 2010: È una mostra allestita presso il MAXXI che mette in evidenza il ruolo delle donne nella storia degli ambienti artistici. La mostra includi opere tridimensionali e immersive che rappresentano un confine tra arte, architettura e design.
    Alessandro Giuli: È il Presidente della Fondazione MAXXI. Ha sottolineato l’importanza di portare l’arte contemporanea direttamente al pubblico attraverso progetti come Ambienti.
    Alberto Zorzan: È il Direttore generale di ATAC, che ha ringraziato il MAXXI per la collaborazione che ha reso possibile trasformare la stazione della Metro A Vittorio Emanuele in uno spazio artistico unico. Questo progetto fa parte della strategia di rendere i luoghi del trasporto pubblico dei punti di interesse culturale.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *