Riforme nel settore balneare: chiarezza dopo la sentenza del Consiglio di Stato

Riforme Nel Settore Balneare Riforme Nel Settore Balneare
Riforme nel settore balneare: chiarezza dopo la sentenza del Consiglio di Stato - Gaeta.it

Nel contesto della difficile situazione normativa riguardante le concessioni balneari, il sindaco di Roma Roberto Gualtieri ha presentato al Campidoglio una nuova strategia sul mare della città. La sentenza del Consiglio di Stato ha finalmente delineato i criteri da seguire per i nuovi bandi, mettendo fine all’incertezza che ha caratterizzato il sistema di concessioni fino a quel momento.

Procedurali di gara e valorizzazione degli investimenti

La sentenza ha chiarito che è necessario seguire le procedure di gara nella concessione dei balneari, garantendo un’apertura al mercato che allo stesso tempo valorizzi gli investimenti effettuati fino a quel momento. Si ribadisce l’importanza di riconoscere il lavoro svolto dagli attuali operatori balneari, evitando però situazioni di morosità e abusi edilizi che comprometterebbero la credibilità del settore.

Equilibrio tra apertura al mercato e tutela degli operatori esistenti

La nuova strategia sul mare di Roma si prefissa l’obiettivo di trovare un equilibrio tra l’apertura al mercato e la tutela degli operatori balneari che hanno già investito nel settore. È fondamentale evitare che la confusione normativa porti a situazioni di occupazione illegittima del demanio pubblico e che danneggino l’immagine e la qualità delle attività balneari.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *