Ricostruzione: Catturato in Italia 44enne in fuga da 8 anni per tratta di esseri umani

Ricostruzione: Catturato In Italia 44Enne In Fuga Da 8 Anni Per Tratta Di Esseri Umani Ricostruzione: Catturato In Italia 44Enne In Fuga Da 8 Anni Per Tratta Di Esseri Umani
Ricostruzione: Catturato in Italia 44enne in fuga da 8 anni per tratta di esseri umani - Gaeta.it

Ultimo aggiornamento il 8 Luglio 2024 by Armando Proietti

Un quarantaquattrenne ricercato a livello europeo per reati legati alla tratta di esseri umani, al favoreggiamento e allo sfruttamento della prostituzione è stato arrestato a Roma dopo essere rimasto latitante per ben 8 anni. Le autorità romene avevano emesso un mandato di arresto nei suoi confronti, portando alla sua cattura da parte della Polizia di Stato della Squadra Mobile di Roma, con il supporto dell’ufficio S.I.Re.N.E. Italia.

Le accuse e la latitanza

Il quarantaquattrenne era stato condannato a 9 anni e 8 mesi di reclusione per vari reati legati alla tratta di esseri umani, al favoreggiamento, allo sfruttamento della prostituzione e all’associazione per delinquere, in relazione ad attività criminali svolte dal 2011. L’uomo era coinvolto in un gruppo criminale che si dedicava al reclutamento, al trasporto e allo sfruttamento sessuale di adulti e minorenni, costringendoli a prostituirsi sia in Italia che in Romania.

Il modus operandi criminale

Secondo le indagini, il quarantaquattrenne era coinvolto nel trasporto, nell’alloggio e nello sfruttamento sessuale di giovani vittime provenienti da famiglie svantaggiate e vulnerabili, spesso minorenni con basso livello di istruzione. L’uomo aveva costretto una ragazza di 16 anni ad prostituirsi tra il 2015 e il 2016, così come una diciassettenne nel 2015.

L’arresto e la fuga precedente

L’uomo era già stato arrestato nel 2016, ma era riuscito a fuggire e rimanere latitante fino alla sua cattura recente. Era già ricercato in Italia per altri reati e aveva a suo carico diversi ordini di carcerazione e un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. La sua cattura è avvenuta grazie a un’operazione di indagine accurata condotta in collaborazione con l’unità Fast dell’ufficio S.I.Re.N.E. Italia, che ha permesso di individuarlo tramite il monitoraggio dei social media e controlli sul territorio.

Il momento dell’arresto

Durante un controllo di routine, l’uomo ha tentato di identificarsi con documenti falsi, ma è stato riconosciuto e arrestato dalla Polizia di Stato, che ha lavorato con determinazione per mettere fine alla sua fuga e assicurarlo alla giustizia.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *