Padre in Appello al Sindaco: Una Stirpe Funesta Minaccia la Figlia

Padre In Appello Al Sindaco U Padre In Appello Al Sindaco U
Padre in Appello al Sindaco: Una Stirpe Funesta Minaccia la Figlia - Gaeta.it

Ultimo aggiornamento il 10 Luglio 2024 by Laura Rossi

Un padre, attraverso una commovente lettera, si rivolge con angoscia verso il sindaco di Bacoli per implorare aiuto riguardo alla minaccia che incombe sulla sua figlia trentacinquenne. La donna, vittima delle persecuzioni del suo ex compagno, vedeva nell’appello una speranza di salvezza.

La Relazione Passata e le Minacce Presenti

Dopo una relazione decennale giunta al termine nel 2022, la donna ha dovuto affrontare un ex compagno che non accettava la separazione e manifestava comportamenti aggressivi. La situazione si è ulteriormente aggravata quando la donna ha iniziato una nuova storia otto mesi fa. Le minacce e le violenze sarebbero aumentate progressivamente, tanto da essere riportate alle autorità competenti in diversi episodi avvenuti nell’arco di un anno e mezzo, talvolta persino in luoghi pubblici.

L’Appello disperato e l’Impegno del Sindaco

Il padre, tramite l’ANSA, ribadisce l’urgente necessità di intervento per garantire una vita serena alla propria famiglia. Il sindaco di Bacoli si schiera con fermezza dalla parte della vittima, denunciando le minacce di morte, le violenze e le intimidazioni subite. L’impegno dell’amministrazione locale si concretizza in azioni tempestive per prevenire un possibile femminicidio, offrendo supporto e mettendo in atto misure di protezione.

Solidarietà e Mobilitazione Sociale

Diverse istituzioni e personalità politiche, come il sottosegretario al Mit Tullio Ferrante, si uniscono al coro di solidarietà e richiedono un’attenzione particolare su queste circostanze allarmanti. L’importanza di agire prontamente per tutelare la donna e assicurare la sua incolumità è al centro delle richieste, enfatizzando la necessità di agire preventivamente per evitare tragedie imminenti.

L’appello del padre, permeato di dolore e paura, richiama l’attenzione generale sulla questione della violenza di genere, invitando alla denuncia e alla solidarietà attiva. Questa vicenda drammatica ribadisce l’urgenza di un impegno congiunto, sia a livello familiare che istituzionale, per contrastare e prevenire qualsiasi forma di violenza. Ogni passo compiuto oggi può essere la salvezza per qualcuno domani.


Copyright ANSA, tutti i diritti riservati.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *