Giovanni Bardanzellu confermato presidente dell’Associazione Romana della Proprietà Edilizia per il triennio 2024-2027

Giovanni Bardanzellu Confermato Presidente Dell'Associazione Romana Della Proprietà Edilizia Per Il Triennio 2024-2027 Giovanni Bardanzellu Confermato Presidente Dell'Associazione Romana Della Proprietà Edilizia Per Il Triennio 2024-2027
Giovanni Bardanzellu confermato presidente dell'Associazione Romana della Proprietà Edilizia per il triennio 2024-2027 - Gaeta.it

Ultimo aggiornamento il 1 Luglio 2024 by Marco Mintillo

Giovanni Bardanzellu è stato riconfermato all’unanimità presidente dell’Associazione Romana della Proprietà Edilizia per il prossimo triennio. L’annuncio è giunto in seguito all’adunanza del Consiglio Direttivo dell’Associazione del 27 giugno, durante la quale è stata ratificata anche la nomina di Giuseppe Bonura come vicepresidente vicario e di Francesco Caputo come segretario generale.

Impegni futuri dell’Arpe

Durante l’assemblea, il Presidente ha presentato il programma di attività che l’Arpe intraprenderà nel prossimo triennio per tutelare gli interessi dei piccoli e medi proprietari di abitazioni. Tra gli obiettivi principali vi è il completamento del Piano Casa, inizialmente limitato all’approvazione della sanatoria urbanistico-edilizia ma che richiede ora un’azione più ampia. Queste azioni includono il recupero del patrimonio pubblico non utilizzato, la valorizzazione del patrimonio residenziale privato tramite progetti di rigenerazione urbana, l’intensificazione dell’offerta di alloggi sociali e per anziani, il supporto al mercato della locazione privata e la regolamentazione delle procedure di sfratto.

Revisione fiscale e efficienza energetica

Un altro punto chiave del piano dell’Arpe è la delega al Governo per una revisione generale fiscale, che include l’estensione della cedolare secca anche per i redditi derivanti da locazioni non destinate ad uso abitativo. Inoltre, si sottolinea l’importanza dell’efficienza energetica degli edifici e la necessità di introdurre incentivi fiscali a carico dei proprietari per promuovere interventi in questo ambito, al fine di ridurre l’impatto ambientale.

Regolamentazione degli affitti brevi turistici

Infine, l’Arpe si propone di affrontare la questione degli affitti brevi turistici, considerati responsabili dell’aggravarsi dell’emergenza abitativa in molte zone. La regolamentazione di questa tipologia di locazione è vista come un passo essenziale per garantire una distribuzione equa delle risorse abitative e ridurre le tensioni nel mercato immobiliare.

Approfondimenti

    Giovanni Bardanzellu: È il presidente riconfermato all’unanimità dell’Associazione Romana della Proprietà Edilizia. Non abbiamo informazioni dettagliate su di lui al di fuori del contesto dell’associazione menzionato nell’articolo.

    Associazione Romana della Proprietà Edilizia (Arpe): Si tratta di un’organizzazione che rappresenta i piccoli e medi proprietari di abitazioni a Roma. Tra i suoi obiettivi principali vi è la tutela degli interessi di questi proprietari e l’impegno nel campo dell’urbanistica e delle politiche abitative.
    Giuseppe Bonura: È stato nominato vicepresidente vicario dell’Associazione Romana della Proprietà Edilizia. Non ci sono ulteriori dettagli forniti nell’articolo.
    Francesco Caputo: È stato nominato segretario generale dell’Associazione Romana della Proprietà Edilizia. Al di fuori di questo ruolo, non abbiamo altre informazioni specifiche su di lui.
    Piano Casa: Si tratta di un piano che inizialmente era limitato all’approvazione della sanatoria urbanistico-edilizia, ma che ora richiede un’azione più ampia. Questo piano include il recupero del patrimonio pubblico non utilizzato, la valorizzazione del patrimonio residenziale privato, l’offerta di alloggi sociali e per anziani, il supporto al mercato della locazione privata e la regolamentazione delle procedure di sfratto.
    Revisione fiscale e efficienza energetica: L’Arpe si impegna per una revisione generale fiscale, che include l’estensione della cedolare secca anche per redditi derivanti da locazioni non destinate ad uso abitativo. Inoltre, si propone di promuovere interventi per migliorare l’efficienza energetica degli edifici e di introdurre incentivi fiscali per i proprietari che investono in questo ambito.
    Affitti brevi turistici: L’Arpe intende affrontare la questione degli affitti brevi turistici, ritenuti responsabili dell’aggravarsi dell’emergenza abitativa in molte zone. La regolamentazione di questa tipologia di locazione è vista come essenziale per garantire una distribuzione equa delle risorse abitative e ridurre le tensioni nel mercato immobiliare.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *