Formia: prosegue la riqualificazione del waterfront di levante con la Passeggiata di Cicerone

Formia Prosegue La Riqualific 1 Formia Prosegue La Riqualific 1
Formia: prosegue la riqualificazione del waterfront di levante con la Passeggiata di Cicerone - gaeta.it

Formia: Approvato il progetto per la rigenerazione del waterfront

La Giunta Municipale di Formia ha approvato il progetto definitivo per la rigenerazione del waterfront della città, denominato “La Passeggiata di Cicerone”. Nonostante il finanziamento previsto dal Piano Nazionale di ripresa e resilienza non sia sufficiente per completare l’intera opera, l’obiettivo è iniziare i lavori per non perdere i fondi già assegnati e per rilanciare l’immagine dell’amministrazione comunale di centrodestra.

Un progetto lungamente atteso

Dopo nove mesi dal conferimento dell’incarico all’architetto Maurizio Mastroianni e due anni e mezzo dalla valutazione positiva della fattibilità ed economica della soluzione progettuale, l’esecutivo del sindaco Gianluca Taddeo ha dato il via libera al progetto. L’approvazione della delibera numero 252 del 6 dicembre scorso rappresenta un momento cruciale per l’amministrazione comunale, in particolare per l’assessore alle Opere Pubbliche Eleonora Zangrillo, che ha lavorato intensamente per raggiungere questo obiettivo.

I dettagli del progetto

Il progetto prevede la realizzazione di una passeggiata archeologica lungo il waterfront della città, che si estende dal litorale di Vindicio fino all’area occupata dai cantieri navali. La passeggiata sarà costituita da un sistema di percorsi pedonali che collegano le varie emergenze archeologiche e naturalistiche presenti, nonché il centro urbano della città. L’importo finale del progetto è di cinque milioni e mezzo di euro, di cui tre milioni e 148mila euro saranno destinati alla realizzazione di una parte degli interventi previsti.

L’amministrazione comunale ha l’intenzione di aprire i primi cantieri lungo il litorale di ponente, da Largo Marina fino alla pinetina di Vindicio. Tuttavia, il finanziamento disponibile non è sufficiente per sostenere completamente l’opera. Pertanto, la riqualificazione del waterfront del lato di levante avverrà successivamente, attraverso l’inserimento di un capitolo ad hoc nel prossimo bilancio di previsione o tramite l’accensione di un mutuo o la richiesta di un finanziamento alla Regione Lazio.

Il primo tratto della passeggiata sarà realizzato attraverso un affidamento diretto, poiché l’importo dell’intervento è inferiore alla soglia prevista per una gara d’appalto. Il progetto ha già comportato alcuni impegni di spesa, tra cui l’onere professionale per l’architetto Maurizio Mastroianni e le perizie geologiche affidate a professionisti del settore.

Per la realizzazione dell’opera, il comune di Formia dovrà acquisire alcuni terreni, soprattutto nella zona della Marina. Le procedure di esproprio sono in corso e sono stati stanziati 113mila euro per coprire i costi. Alcuni accordi bonari sono già stati raggiunti con i privati interessati, mentre per altri si è appena iniziata la trattativa.

La rigenerazione del waterfront di Formia rappresenta un importante passo avanti per la città, che potrà godere di una passeggiata archeologica lungo il mare e di nuovi spazi di aggregazione. Nonostante le sfide finanziarie, l’amministrazione comunale è determinata a portare avanti questo progetto di riqualificazione, che contribuirà a valorizzare il patrimonio storico e naturale della città.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *