Dati portualità Gaeta, Civitavecchia e Roma: report gennaio-settembre

Dati Portualita Gaeta Civitav 1 Dati Portualita Gaeta Civitav 1
Dati portualità Gaeta, Civitavecchia e Roma: report gennaio-settembre - gaeta.it

Traffico in calo nel porto di Gaeta nel periodo gennaio-settembre 2023

Secondo il recente rapporto dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno centro settentrionale, il porto commerciale di Gaeta ha registrato un calo significativo dell’attività nel periodo gennaio-settembre 2023. Le movimentazioni delle merci, dei passeggeri e dei mezzi sono state inferiori rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Nel complesso, al 30 settembre 2023, il traffico complessivo nel porto di Gaeta è stato di 1.298.000 tonnellate, rispetto al milione e 327mila tonnellate del 2022, registrando una diminuzione del 28%. Nonostante ciò, va sottolineato che nel corso dei primi nove mesi del 2023 sono state scaricate quasi 51mila tonnellate in più di merci liquide rispetto al 2022, principalmente prodotti raffinati. Tuttavia, preoccupa la diminuzione delle movimentazioni delle merci solide, come cerali, derrate alimentari e carbone, che sono passate da 484mila tonnellate nel 2022 a 402mila tonnellate nel 2023, registrando una diminuzione di 81mila tonnellate.

Riduzione del traffico navale e crocieristico a Gaeta

Il porto di Gaeta ha visto una diminuzione sia del numero di navi che attraccano che del traffico crocieristico nel periodo gennaio-settembre 2023. Rispetto al 2022, il numero di navi è diminuito da 145 a 142. Inoltre, nel 2023 sono state ormeggiate solo 13 navi da crociera, rispetto alle 17 del 2022. Il numero di crocieristi è diminuito di 324 unità, passando da 1871 nel 2022 a 1547 nel periodo gennaio-settembre 2023.

Incremento del traffico nel porto di Civitavecchia

Mentre il porto di Gaeta ha registrato una diminuzione del traffico, il porto di Civitavecchia ha visto un aumento sia dei passeggeri che del traffico crocieristico nel periodo gennaio-settembre 2023. Il traffico dei traghetti e dei mezzi ro/pax è aumentato dell’11% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Inoltre, il settore crocieristico ha registrato un aumento di quasi un milione di crocieristi transitati nel porto di Roma nei primi nove mesi dell’anno, raggiungendo un totale di 2.575.917 crocieristi. Questo numero è ulteriormente aumentato nel mese successivo, superando le previsioni iniziali. Il porto di Roma ha raggiunto un record assoluto di 3 milioni di crocieristi entro il 31 ottobre 2023, confermandosi come il primo porto crocieristico in Italia e tra i primi dieci a livello mondiale. Inoltre, il traffico legato all’automotive ha registrato una significativa ripresa nel corso dell’anno, con un aumento del 73% rispetto al 2022 e oltre 132mila auto movimentate nei tre trimestri del 2023. Tuttavia, le merci solide hanno subito una diminuzione a causa della graduale riduzione del carbone, in vista del previsto phase out entro il 2025.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *