Addio a Francesco Bessone: un’icona di Settimo Torinese

Addio A Francesco Bessone: Un'Icona Di Settimo Torinese Addio A Francesco Bessone: Un'Icona Di Settimo Torinese
Addio a Francesco Bessone: un'icona di Settimo Torinese - Gaeta.it

Ultimo aggiornamento il 5 Luglio 2024 by Donatella Ercolano

Francesco Bessone, figura di spicco di Settimo Torinese, si è spento all’età di 84 anni lasciando un vuoto nella comunità locale. Il suo impegno e la sua passione per la città resteranno indelebili nella memoria di tutti coloro che hanno avuto il privilegio di conoscerlo.

Un legame profondo con Settimo Torinese

Da sempre legato alla sua città, Francesco Bessone amava Settimo in tutte le sue sfaccettature. Dalle sue geometrie alla Torre, dalle manifestazioni culturali legate al Carnevale alla Fera Dij Coj, era un sostenitore convinto di difendere le tradizioni e le peculiarità di Settimo.

Un pilastro dell’associazionismo settimese

Attivo fin dagli anni Sessanta, Francesco Bessone ha dato un contributo fondamentale alla fondazione di numerose associazioni nel territorio. Tra queste, spicca il suo ruolo di socio promotore e primo presidente della Pro Loco, un’organizzazione dedicata alla valorizzazione delle risorse turistiche e culturali di Settimo Torinese.

Un patrimonio storico da preservare

Nella sua casa, Francesco Bessone custodiva un vero e proprio tesoro storico, composto da centinaia di libri e reperti legati alla storia di Settimo. Il suo impegno nel valorizzare le tradizioni locali è stato riconosciuto attraverso l’istituzione del premio Fedeltà alle Tradizioni Settimesi, un’iniziativa volta a celebrare coloro che promuovono attivamente la cultura e la civiltà locali.

Un promotore della cultura popolare

Grazie alla sua passione per le tradizioni popolari, Francesco Bessone ha contribuito alla fondazione di numerose realtà culturali a Settimo Torinese. Tra queste, spicca la Famija Setimeisa e il gruppo folkloristico “Ij Cuciarin Dopi”, che hanno animato le strade della città con balli e canti tradizionali.

Un’eredità culturale duratura

Il suo impegno nel promuovere la cultura locale è stato ulteriormente sottolineato con l’organizzazione di eventi di rilievo internazionale. Nel 1984, Settimo Torinese è stata sede di un importante convegno sulle feste popolari, un riconoscimento dell’impegno costante di Francesco Bessone nel valorizzare le tradizioni locali.

Un testimone della Resistenza

Iscritto all’ANPI e fiero antifascista, Francesco Bessone era portatore di una memoria legata alla Resistenza settimese. La sua storia familiare si intrecciava con i valori di libertà e giustizia, che ha sempre difeso con fermezza e determinazione.

Nel ricordo di Francesco Bessone, Settimo Torinese perde non solo un cittadino esemplare, ma anche un custode attento delle sue radici e della sua identità culturale. Le sue opere e il suo impegno resteranno un faro per le future generazioni, un’esempio di dedizione e passione per la propria comunità.

Approfondimenti

    Francesco Bessone: Era una figura di spicco di Settimo Torinese, attivo negli anni Sessanta. Era noto per il suo impegno e la passione per la città, difendendo tradizioni e peculiarità locali. Era coinvolto nell’associazionismo settimese e fondò la Pro Loco, un’organizzazione per valorizzare le risorse turistiche e culturali di Settimo Torinese. Custodiva un patrimonio storico legato alla città e promuoveva la cultura popolare attraverso la Fondazione della Famija Setimeisa e del gruppo folkloristico “Ij Cuciarin Dopi”. Inoltre, partecipò attivamente alla Resistenza e difese i valori di libertà e giustizia.

    Settimo Torinese: È la città dove Francesco Bessone ha vissuto e dedicato la maggior parte della sua vita. È nota per le sue tradizioni culturali, come il Carnevale e la Fera Dij Coj, alle quali Bessone era profondamente legato. Settimo Torinese è stata sede di importanti eventi culturali e storici, come il convegno sulle feste popolari del 1984.
    Carnevale di Settimo Torinese: Una delle manifestazioni culturali a cui Bessone era legato, rappresenta una tradizione popolare molto importante per la città.
    Fera Dij Coj: Anche questo evento folkloristico era significativo per Bessone e per la promozione delle tradizioni locali di Settimo Torinese.
    Pro Loco: Associazione fondata da Bessone per valorizzare le risorse turistiche e culturali di Settimo Torinese.
    Famija Setimeisa: Organizzazione culturale fondata da Bessone per promuovere le tradizioni popolari di Settimo Torinese.
    “Ij Cuciarin Dopi”: Gruppo folkloristico fondato da Bessone per animare le strade di Settimo Torinese con balli e canti tradizionali.
    Premio Fedeltà alle Tradizioni Settimesi: Un premio istituito per celebrare coloro che promuovono attivamente la cultura e la civiltà locali di Settimo Torinese.
    ANPI: L’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, a cui Bessone era iscritto, è un’organizzazione che si occupa di preservare la memoria storica della Resistenza italiana contro il fascismo durante la Seconda Guerra Mondiale. Bessone era un fiero antifascista e un testimone della Resistenza settimese.
    Questi approfondimenti aiutano a comprendere meglio il ruolo e l’impegno di Francesco Bessone nella promozione della cultura locale e nella difesa dei valori storici legati a Settimo Torinese.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *