Violente tempeste danneggiano le colture agricole nel Piemonte

Violente Tempeste Danneggiano Le Colture Agricole Nel Piemonte Violente Tempeste Danneggiano Le Colture Agricole Nel Piemonte
Violente tempeste danneggiano le colture agricole nel Piemonte - Gaeta.it

Ultimo aggiornamento il 8 Luglio 2024 by Elisabetta Cina

La Confederazione Italiana Agricoltori di Alessandria ha lanciato l’allarme dopo che una serie di tempeste ha colpito duramente le coltivazioni della zona, provocando ingenti danni e compromettendo gli impianti di irrigazione. La situazione è drammatica, con pomodori, mais, frumento, girasoli e sorgo completamente distrutti, oltre a gravi danni alle strutture e agli impianti.

Danni irreparabili alle colture

Secondo quanto riportato dalla Cia di Alessandria, le colture sono state letteralmente spazzate via: il frumento è stato completamente distrutto, le piante di granoturco spezzate e le manichette per l’acqua strappate via dalle loro sedi. La devastazione è estesa e i contadini si trovano di fronte a una situazione disperata.

Interventi di soccorso e solidarietà

I tecnici della Confederazione stanno attualmente effettuando sopralluoghi per valutare l’entità dei danni riportati dalle aziende agricole. Contemporaneamente, la dirigenza ha coinvolto il neoassessore regionale all’Agricoltura, Paolo Bongioanni, che si è già impegnato a visitare personalmente le aziende più colpite nei prossimi giorni.

Concentrarsi sul recupero e la ricostruzione

Le tempeste hanno colpito in particolare la pianura nei dintorni del capoluogo, causando danni significativi anche nei centri di Solero, Quattordio, Felizzano, Masio e Oviglio, al confine con l’Astigiano. Le operazioni di soccorso, condotte dai vigili del fuoco, sono al momento quasi completate mentre si procede con i lavori di prosciugamento delle zone colpite.

Questo è quanto emerge dalla situazione attuale nel Piemonte, dove gli agricoltori si trovano a fronteggiare una crisi senza precedenti. Ora, l’attenzione è rivolta al recupero e alla ricostruzione, con la speranza di poter riprendere al più presto le attività agricole e riportare la normalità nella regione.

Approfondimenti

La Confederazione Italiana Agricoltori di Alessandria ha lanciato l’allarme a seguito delle tempeste che hanno colpito duramente le coltivazioni della zona, provocando ingenti danni e compromettendo gli impianti di irrigazione. La situazione è drammatica, con pomodori, mais, frumento, girasoli e sorgo completamente distrutti, oltre a gravi danni alle strutture e agli impianti.

Secondo quanto riportato dalla Cia di Alessandria, le colture sono state letteralmente spazzate via: il frumento è stato completamente distrutto, le piante di granoturco spezzate e le manichette per l’acqua strappate via dalle loro sedi. La devastazione è estesa e i contadini si trovano di fronte a una situazione disperata.
I tecnici della Confederazione stanno effettuando sopralluoghi per valutare l’entità dei danni riportati dalle aziende agricole. Contemporaneamente, la dirigenza ha coinvolto il neoassessore regionale all’Agricoltura, Paolo Bongioanni, il quale si è già impegnato a visitare personalmente le aziende più colpite nei prossimi giorni.
Le tempeste hanno colpito in particolare la pianura nei dintorni del capoluogo Alessandrino, causando danni significativi anche nei centri di Solero, Quattordio, Felizzano, Masio e Oviglio, al confine con l’Astigiano. Le operazioni di soccorso, condotte dai vigili del fuoco, sono quasi completate mentre si procede con i lavori di prosciugamento delle zone colpite.
La situazione di crisi senza precedenti nel Piemonte richiede ora un focus sul recupero e la ricostruzione, con la speranza di poter riprendere al più presto le attività agricole e riportare la normalità nella regione.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *