Qual è la squadra più forte d’Europa? La nostra opinione

La 69esima edizione della moderna Champions League si prepara ad entrare nel vivo. In un certo senso si tratta della fine di un’era per questa competizione, che dal prossimo anno passerà ad una nuova formula. Una piccola rivoluzione, la prima del nuovo millennio per il torneo, che vedrà un aumento del numero delle squadre qualificate alla prima fase da 32 a 36.

Provare ad ipotizzare la vincitrice di questa Champions 2023/2024 si prospetta un’impresa ardua. Anche i siti che mostrano statistiche quote come nella pagina di Betway Sports sembrano avere pareri discordanti su chi solleverà il trofeo il prossimo 1° giugno a Wembley. Ma quali sono le principali favorite? Noi abbiamo identificato cinque potenziali candidate, tutte attrezzate per la corsa alla “coppa dalle grandi orecchie”.

Indizio: nell’elenco rientra anche una squadra italiana, dopo l’“investitura” da parte di Filippo Galli nella sua chiacchierata con Fulvio Collovati. Per saperne di più è possibile ascoltare l’intervista di Collovati e Galli sul Betway Insider.

Manchester City

Lo scorso anno i Citizens hanno interrotto quella che sembrava una sorta di maledizione. Dopo anni di investimenti faraonici, Guardiola è riuscito a centrare l’obiettivo europeo e ora cercherà di goderselo il più a lungo possibile. Del resto i campioni in carica restano la squadra da battere, soprattutto dopo un mercato intelligente che ha rinforzato l’organico in tutti i reparti. E poi, con uno come Erling Haaland lì davanti si parte già sull’1-0.

Real Madrid

Pur orfani di Benzema, partito alla volta dell’Arabia Saudita, i blancos sono sempre tra i favoriti in questo tipo di competizione. È vero, Ancelotti non ha a disposizione una vera e propria punta centrale titolare al posto del francese, ma si gode un centrocampo fantastico e soprattutto uno Jude Bellingham in formato “galactico”. L’enfant prodige inglese sembra inarrestabile e con un talento così dalla propria si può sognare.

Bayern Monaco

I bavaresi hanno puntellato una delle rose più forti in assoluto con il pilastro del Napoli campione d’Italia, Kim Min-Jae, e uno dei migliori numeri 9 al mondo, Harry Kane. A quattro anni di distanza dall’ultima volta, il Bayern ha tutto per disputare una Champions da protagonista. Parliamo di una rosa estremamente completa: con il ritorno di capitan Neuer, infortunato lungodegente, il club più titolato di Germania farà ancor più paura a chiunque.

Barcellona

Sembra passata una vita dall’ultimo trionfo in Champions League, datato 2014/2015. Allora il tridente delle meraviglie Messi-Suarez-Neymar guidò i blaugrana al successo in finale contro la Juventus. Da allora per il Barcellona è stato un costante e graduale declino, ma l’anno scorso, anche grazie al ritorno di Xavi in veste di allenatore, la musica è cambiata. Dopo aver riconquistato il campionato spagnolo, il Barça vuole riprendersi anche i palcoscenici europei. Lo dimostra un mercato sontuoso, con gli acquisti di Gundogan, Cancelo e Joao Felix, tra gli altri. Occhio poi a Lamine Yamal, l’ultima stellina della cantera.

Inter

Dopo l’impresa della scorsa stagione, l’undici di Simone Inzaghi ha dimostrato di saper stare in certi palcoscenici. Le cessioni importanti di Onana, Skriniar e Brozovic non hanno scoraggiato l’ambiente: sono arrivate certezze come Pavard, Thuram e Sommer e un giovane in rampa di lancio come Frattesi. I vice campioni in carica hanno dimostrato ulteriormente il loro valore nel derby, infliggendo un sonoro 5-1 al Milan. Galli dimostra di non avere dubbi: “È una squadra forte, ha una profondità di rosa elevata, è una delle pretendenti”.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *