Navigando verso la pace: Una barca antica per un nobile progetto di integrazione

Navigando Verso La Pace Una B Navigando Verso La Pace Una B
Navigando verso la pace: Una barca antica per un nobile progetto di integrazione - Gaeta.it

La storia dietro la barca “Hormiae” e il suo significato simbolico

La barca “Hormiae” rappresenta un mestiere antico che ha reso adulte molte persone per un obiettivo comune: la pace. Grazie alla Vela Latina, intere generazioni di pescatori hanno trovato sostentamento economico nelle acque del sud pontino. Questa imbarcazione è un richiamo al passato, quando le vele dominavano i mari e il vento guidava le rotte.

La missione di “Una vela latina per la pace”

L’idea geniale di utilizzare la barca “Hormiae” per una traversata nel Mediterraneo è diventata parte di un nobile progetto di integrazione e pace. In un periodo in cui il Mediterraneo è diventato un corridoio di morte, questa iniziativa vuole trasformarlo in uno spazio condiviso e sicuro. La mobilitazione per questa impresa è importante e numerosa, con equipaggi pronti a navigare giorno e notte solo con il vento come guida.

Le tappe e i protagonisti della traversata

La traversata della barca “Hormiae” prevede tappe significative come Ventotene, Cartagine e Monastir, dove verranno commemorate le vittime e i dispersi in mare. Questa piccola imbarcazione a vela latina diventerà il simbolo di pace, giustizia e progresso economico per i popoli che si affacciano sul Mediterraneo. La vela latina ha da sempre favorito gli scambi culturali e ora porta un messaggio di pace per tutto il nord Africa. Personalità di spicco come l’Arcivescovo di Gaeta e il patron della Base Nautica “Flavio Gioia” si stanno impegnando per portare avanti questo progetto di pace e integrazione.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *