Nave umanitaria Geo Barents approda ad Ancona con 34 naufraghi a bordo

Nave Umanitaria Geo Barents Approda Ad Ancona Con 34 Naufraghi A Bordo Nave Umanitaria Geo Barents Approda Ad Ancona Con 34 Naufraghi A Bordo
Nave umanitaria Geo Barents approda ad Ancona con 34 naufraghi a bordo - Gaeta.it

Ultimo aggiornamento il 2 Luglio 2024 by Laura Rossi

La nave umanitaria Geo Barents di Medici Senza Frontiere ha fatto ingresso al porto di Ancona, banchina 19, con a bordo 34 naufraghi, compresi 19 adulti e 15 minori, di cui 14 non accompagnati. Tra di loro è presente anche una ragazzina minorenne, salvati il 27 giugno scorso al largo delle coste libiche.

I primi soccorsi e l’accoglienza

Al loro arrivo, sono stati avviati i primi controlli sanitari sulla nave, mentre le operazioni di accoglienza e identificazione sono guidate dalla Prefettura di Ancona. Sulla banchina, sono presenti le forze dell’ordine, la protezione civile, la guardia costiera, i vigili del fuoco e operatori sanitari, incluso il supporto della Croce Rossa che ha portato giocattoli per accogliere i piccoli.

Destinazioni e accoglienza

Dei 34 naufraghi, ventisette troveranno ospitalità nelle Marche, mentre sette minori saranno presi in carico dal ministero dell’Interno e trasferiti in strutture nel Molise. Tra i presenti durante le operazioni di sbarco e identificazione ci sono il prefetto di Ancona Saverio Ordine e il questore Cesare Capocasa.

Sbarchi umanitari e accoglienza

Dal 2023, il porto di Ancona ha accolto la decima nave umanitaria con un totale di mille naufraghi sbarcati, con la terza imbarcazione di questo tipo che approda nelle Marche nel 2024.

Cornice fornita dall’agenzia ANSA

Approfondimenti

    1. Geo Barents:
    La nave umanitaria Geo Barents è stata operata da Medici Senza Frontiere, un’organizzazione umanitaria internazionale che fornisce assistenza medica di emergenza in contesti di crisi. Le navi umanitarie come la Geo Barents sono impegnate nel soccorso di naufraghi in mare, solitamente provenienti da regioni colpite da conflitti o instabilità politica, come nel caso delle coste libiche.

    2. Medici Senza Frontiere:
    Medici Senza Frontiere (MSF) è un’organizzazione non governativa internazionale, fondata in Francia nel 1971. Il suo scopo è fornire assistenza medica alle persone colpite da conflitti armati, epidemie, catastrofi naturali o esclusione dall’assistenza sanitaria. MSF è nota per il suo impegno nell’offrire cure mediche neutre e imparziali a chiunque ne abbia bisogno, indipendentemente dalla razza, religione o convinzioni politiche.
    3. Ancona:
    Ancona è un importante porto sul Mar Adriatico, situato nella regione delle Marche in Italia. Il porto di Ancona è diventato un punto di approdo per molte navi umanitarie che soccorrono migranti e rifugiati in difficoltà nel Mar Mediterraneo.
    4. Marche e Molise:
    Le Marche e il Molise sono regioni italiane. Le autorità regionali e nazionali si sono impegnate a fornire assistenza e ospitalità ai naufraghi soccorsi dalla nave Geo Barents. È stato deciso che ventisette persone saranno ospitate nelle Marche, mentre sette minori saranno trasferiti nel Molise per essere presi in carico dal ministero dell’Interno.
    5. Saverio Ordine e Cesare Capocasa:
    Saverio Ordine è il prefetto di Ancona, mentre Cesare Capocasa è il questore. Entrambi hanno svolto un ruolo fondamentale durante le operazioni di sbarco e identificazione dei naufraghi soccorsi dalla Geo Barents. I prefetti e questori sono figure di rilievo nell’organizzazione e gestione delle attività amministrative e di sicurezza a livello locale in Italia.
    6. Croce Rossa:
    La Croce Rossa è un’organizzazione umanitaria internazionale impegnata nell’assistenza sanitaria e nel soccorso in situazioni di emergenza e di conflitto. La presenza della Croce Rossa durante le operazioni di accoglienza dei naufraghi dimostra il coinvolgimento di più enti e istituzioni nel garantire il benessere e la sicurezza delle persone soccorse.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *