Il Futuro di Ilaria Salis: La Question Per Il Parlamento Europeo

Il Futuro Di Ilaria Salis La Scaled Il Futuro Di Ilaria Salis La
Il Futuro di Ilaria Salis: La Question Per Il Parlamento Europeo - Gaeta.it

Ultimo aggiornamento il 13 Giugno 2024 by Armando Proietti

Il destino di Ilaria Salis, europarlamentare italiana sospesa agli arresti domiciliari, è oggetto di attenzione da parte del Parlamento europeo. Le sue sorti sono legate alla possibile richiesta di revoca dell’immunità da parte dell’Ungheria, come dichiarato dal capo di gabinetto del governo ungherese Gergely Gulyás. Ma cosa significa esattamente questo processo e quali sono le implicazioni per la maestra di Monza?

Il Processo di Revoca dell’Immunità Parlamentare

La Richiesta di Revoca e il Ruolo delle Autorità

Fiammetta Borgia, docente di Diritto internazionale all’Università di Roma, spiega che la richiesta di revoca dell’immunità di Ilaria Salis può essere avanzata dall’autorità giudiziaria ungherese o da un’autorità governativa. Questa richiesta viene poi inoltrata al Parlamento europeo per essere esaminata dalla commissione giuridica, la quale può decidere di convocare l’europarlamentare per un’audizione. Al termine di questo processo, la commissione emette un parere motivato che viene sottoposto a votazione in Parlamento. La maggioranza richiesta per revocare l’immunità è del 50% più 1, ma Salis non potrà partecipare al voto a causa del conflitto di interessi.

Le Circostanze della Revoca

Secondo l’esperta, la revoca dell’immunità può essere richiesta anche per fatti avvenuti prima dell’elezione di Ilaria Salis e una volta che quest’ultima sia stata proclamata europarlamentare. Ci sono due possibili scenari dopo la proclamazione: l’autorità giudiziaria ungherese potrebbe decidere di non chiedere la revoca dell’immunità, consentendo così a Salis di ottenere la libertà; oppure potrebbe richiederla, mettendo in discussione anche il mantenimento degli arresti domiciliari per evitare una possibile fuga. Indipendentemente dall’esito, l’immunità concessa durerà fino alla fine del mandato parlamentare di Salis, lasciando il suo destino nelle mani del Parlamento europeo.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *