Gaeta, città dei bambini: Celebrando i diritti dell’infanzia

Gaeta Citta Dei Bambini A Novembre La Terza Edizione Del Progetto Che Celebra I Diritti Dell Infanzia E Dell Adolescenza 1 E1699357104549 1 Gaeta Citta Dei Bambini A Novembre La Terza Edizione Del Progetto Che Celebra I Diritti Dell Infanzia E Dell Adolescenza 1 E1699357104549 1

La terza edizione di “Gaeta, città dei bambini” prenderà il via a novembre. Questo progetto, dedicato allo studio della Convenzione ONU per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, è stato realizzato dal Comune di Gaeta in collaborazione con il Centro Adozioni. Durante un intero mese, saranno organizzati eventi e appuntamenti incentrati sui diritti dei bambini e dei ragazzi, coinvolgendo l’intera comunità per garantire non solo la conoscenza ma anche l’applicazione di tali diritti.

Gaeta Citta Dei Bambini A Novembre La Terza Edizione Del Progetto Che Celebra I Diritti Dell Infanzia E Dell Adolescenza

Un impegno per i diritti dei bambini

Il Sindaco Cristian Leccese ha dichiarato con orgoglio il suo sostegno al progetto, sottolineando l’importanza di rivolgere l’attenzione sui diritti dei bambini e di sensibilizzare gli adulti riguardo all’attuazione della Convenzione ONU. “Gaeta, città dei bambini” rappresenta un appuntamento cruciale, che il Comune intende arricchire e sostenere anno dopo anno, poiché i bambini di oggi saranno i futuri cittadini, ed è fondamentale che comprendano l’importanza dei loro diritti, così come gli adulti devono rispettare il superiore interesse del bambino.

Focus sui ragazzi e un testimonial d’eccezione

Quest’anno, l’edizione presenta molte novità, con un particolare focus sui ragazzi, alla luce di recenti eventi di cronaca che evidenziano la delicata situazione della salute dei giovani. Il dott. Michele Mezzanotte, psicologo e psicoterapeuta, noto per il libro “Il vero amore (non) è un mito,” sarà il testimonial del progetto 2023. Egli si è distinto negli ultimi anni per la sua presenza sui social media, condividendo il suo sapere sulla corretta educazione all’affettività.

Gaeta Foto Comune

Un appuntamento variegato

Oltre all’incontro con l’autore, il programma prevede per i più piccoli anche lo studio di materiali dedicati all’adozione e all’affido, diversificati per fascia di età, realizzato dall’I.C. “Principe Amedeo” – plessi “Mazzini” e “Don Bosco”; una lezione gioco-danza per i bambini fino a nove anni a cura del Centro del Movimento di Rita Spinosa; l’illuminazione del campetto sportivo di Via Venezia nei giorni 19 e 20 novembre, in collaborazione con la PGS Don Bosco; la partecipazione al concorso “l’adozione tra i banchi di scuola”; un gemellaggio culturale con l’istituto “Don Bosco-Milloni” di Portici.

Un impegno costante

“L’appuntamento per celebrare la Convenzione ONU per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza – aggiunge l’avv. Alessia Maria Di Biase, referente del Centro Adozioni – è ormai un evento al quale non possiamo rinunciare, anche se il nostro lavoro per garantire i diritti dei più piccoli è quotidiano e a volte invisibile. In questo senso, il mese di novembre è l’occasione in più per condividere con le istituzioni, gli studenti, le associazioni e tutti i cittadini il lungo e faticoso percorso, affinché ogni bambino possa ricevere protezione, affetto, istruzione e attenzione.”

Patrocini importanti

Il progetto “Gaeta, città dei bambini” ha ricevuto il patrocinio di Save The Children, Terre des hommes e Italiaadozioni, grazie al suo alto valore morale, sociale e culturale che rappresenta.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *