Chirurgia della Giunzione Cranio-Cervicale: Patologie e Trattamenti

Chirurgia Della Giunzione Cran Chirurgia Della Giunzione Cran
Chirurgia della Giunzione Cranio-Cervicale: Patologie e Trattamenti - Gaeta.it

Nella mitologia greca, Atlante era stato condannato, per aver contrariato Zeus, a reggere sulle proprie spalle il peso dell’intera volta celeste. Per questo, la prima delle sette vertebre della colonna cervicale, quella che ha il delicato compito di sostenere il cranio, si chiama proprio ‘atlante’. Il punto di contatto tra questa vertebra dalla forma particolare, la seconda vertebra cervicale e la base cranica è detta giunzione cranio-cervicale.

Quando può comparire, come riconoscerla

Questo tipo di condizione può comparire nelle persone con problemi dismetabolici , infiammatorie , con tumori della giunzione cranio-cervicale, ma anche a seguito di un evento traumatico come un incidente stradale o una caduta sugli sci. Queste problematiche possono portare a un’instabilità della colonna che va risolta in genere chirurgicamente.

I sintomi, come trattarla

I sintomi di questa condizione possono essere diversi. Il paziente può presentare un dolore che insorge con i movimenti della testa, formicolii agli arti, un’andatura instabile e perdita del controllo dello sfintere urinario. Di fronte a questi sintomi il neurochirurgo chiederà indagini radiologiche. La radiografia dinamica evidenzierà l’anomalo rapporto tra le prime vertebre cervicali e la base cranica, mentre la Tac e la risonanza magnetica consentiranno di valutare in maniera approfondita il danno da trattare.

Trattamenti chirurgici

Nei casi meno gravi si può tentare di ridurre questa dislocazione posizionando il cosiddetto collare di Halo-Vest, un’areola metallica intorno alla testa, che può fare da ponte all’intervento chirurgico. Quest’ultimo consiste nel bloccare tra loro queste vertebre, utilizzando quattro viti e due barre in titanio. L’intervento dura circa 3 ore e non è necessaria riabilitazione, ma è un’operazione complessa che richiede centri con grande esperienza.

Nell’arco degli ultimi 10 anni, sono stati operati circa un centinaio di casi di chirurgia della giunzione cranio-cervicale. Si tratta di un intervento delicato che va eseguito con la massima precisione e competenza, in centri specializzati che possono garantire un alto livello di sicurezza e risultati ottimali.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *