Area verde trasformata in cimitero di auto rubate tra Nola e Marigliano

Area Verde Trasformata In Cimitero Di Auto Rubate Tra Nola E Marigliano Area Verde Trasformata In Cimitero Di Auto Rubate Tra Nola E Marigliano
Area verde trasformata in cimitero di auto rubate tra Nola e Marigliano - Gaeta.it

Ultimo aggiornamento il 4 Luglio 2024 by Armando Proietti

Una tranquilla area verde situata tra Nola e Marigliano, precisamente in via Bosco del Gaudio, ha subito una trasformazione inaspettata che la rende ora il triste scenario di uno scempio ambientale. Ciò che un tempo rappresentava un bellissimo spazio naturale è diventato un deposito abusivo di auto rubate, disgregate e poi date alle fiamme. La denuncia è giunta da un cittadino allarmato, che ha sollevato la questione coinvolgendo il deputato dell’Alleanza Verdi Sinistra, Francesco Emilio Borrelli.

Emergenza ambientale: richiesta di intervento immediato

Il deputato Borrelli ha espresso la sua preoccupazione, affermando: “Abbiamo sollecitato interventi urgenti di bonifica e avanzato la richiesta di installare telecamere di sorveglianza. Numerose aree remote vengono sfruttate come discariche di auto rubate e, soprattutto, per commettere reati ambientali.

La situazione si presenta estremamente critica non solo a causa dell’inquinamento generato, ma anche per le gravi ripercussioni che tali azioni hanno sulla vita dei residenti nelle vicinanze. “L’installazione di sistemi di videosorveglianza rappresenta il primo passo fondamentale e di immediata attuazione per contrastare efficacemente tali fenomeni,” ha sottolineato Borrelli.

Approfondimenti

    Il deputato dell’Alleanza Verdi Sinistra, Francesco Emilio Borrelli, è un politico italiano attivo nel campo ambientalista. Ha dimostrato sensibilità alle tematiche legate all’ambiente e ha preso posizione su questioni come l’inquinamento e la gestione dei rifiuti. Nell’articolo, Borrelli è stato contattato da un cittadino che ha segnalato un grave problema ambientale legato al deposito abusivo di auto rubate in una zona verde tra Nola e Marigliano.

    La città di Nola, situata in provincia di Napoli, è nota per la sua lunga storia che affonda le radici nell’epoca romana. Oggi è un importante centro commerciale e industriale, ma affronta anche sfide legate all’inquinamento e alla gestione dei rifiuti.
    Marigliano è un comune italiano della città metropolitana di Napoli, situato nelle vicinanze di Nola. Anche Marigliano ha una storia ricca e un’economia variegata, ma come molte altre città italiane, si trova ad affrontare problemi legati all’ambiente e alla gestione delle risorse naturali.
    Il deposito abusivo di auto rubate rappresenta non solo un problema ambientale per l’inquinamento causato dallo smaltimento illecito di veicoli, ma anche una questione di sicurezza pubblica e legalità. Borrelli ha sollevato l’emergenza ambientale e ha chiesto un intervento immediato per bonificare l’area e installare telecamere di sorveglianza nella zona per contrastare atti illegali e tutelare l’ambiente e i residenti.
    L’installazione di sistemi di videosorveglianza rappresenta un passo importante nella lotta contro i crimini ambientali e dovrebbe contribuire a prevenire ulteriori danni all’area verde e all’ecosistema circostante.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *