Tragedia a Roma: La Fisioterapista Manuela Petrangeli Uccisa dall’Ex Compagno

Tragedia A Roma: La Fisioterapista Manuela Petrangeli Uccisa Dall'Ex Compagno Tragedia A Roma: La Fisioterapista Manuela Petrangeli Uccisa Dall'Ex Compagno
Tragedia a Roma: La Fisioterapista Manuela Petrangeli Uccisa dall'Ex Compagno - Gaeta.it

Ultimo aggiornamento il 5 Luglio 2024 by Elisabetta Cina

L’Aggressione Mortale

Una tragica vicenda ha scosso Roma quando Manuela Petrangeli, rispettata fisioterapista di 51 anni, è stata brutalmente assassinata dal suo ex compagno, 52 anni, proprio fuori dalla clinica Villa Sandra nel quartiere di Casetta Mattei.

Secondo le testimonianze, tutto è accaduto poco dopo una telefonata con suo figlio. Mentre si allontanava dall’edificio insieme a una collega, l’ex compagno si è avvicinato in auto e ha aperto il fuoco. Il primo proiettile ha colpito il braccio di Manuela, ma nonostante i suoi sforzi per mettersi al sicuro dietro un’auto parcheggiata, l’uomo ha mirato al petto causandone la morte. La donna, pur chiedendo aiuto, è crollata a terra priva di sensi.

La Confessione Scioccante

Dopo il terribile gesto, l’aggressore si è immediatamente consegnato alle autorità, confessando l’omicidio e consegnando l’arma utilizzata. Le colleghe ancora scosse hanno raccontato di una Manuela rispettata e amata da tutti, senza segni premonitori di tragedia imminente. Maria Cristina Franchitti, una collega, visibilmente sconvolta ha dichiarato: “Era una donna eccezionale, amica e professionista impeccabile, non aveva mai accennato a litigi o problemi con l’ex compagno”.

Approfondimenti

    Roma: Capitale d’Italia, è una città ricca di storia, arte e cultura. Conosciuta anche come la “Città Eterna”, Roma è famosa per i suoi monumenti iconici come il Colosseo, il Pantheon e la Fontana di Trevi. È un importante centro politico, economico e turistico del paese.

    Manuela Petrangeli: La vittima dell’aggressione mortale, era una fisioterapista di 51 anni rispettata e amata da tutti. Il suo brutale omicidio ha scosso la comunità locale e ha suscitato indignazione e tristezza in tutta la città.
    Casetta Mattei: Quartiere di Roma dove si è consumata l’aggressione mortale. Situato nella periferia sud-ovest della città, è una zona residenziale tranquilla.
    Maria Cristina Franchitti: Una collega di Manuela Petrangeli, visibilmente sconvolta dall’accaduto. Il suo commento sulla vittima fornisce un ritratto di Manuela come una persona rispettata e senza apparenti problemi nella vita quotidiana.
    Questo articolo mette in luce un terribile evento che ha avuto luogo a Roma, coinvolgendo una donna rispettata nel suo campo di lavoro e uccisa dal suo ex compagno. La vicenda ha generato scalpore e ha sollevato interrogativi sulla prevenzione della violenza di genere.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *