OFI Lazio presente alla 25esima ‘Race for the Cure’: prevenzione per combattere il tumore al seno

Screenshot 2024 05 10 163214 Screenshot 2024 05 10 163214

Roma – Nel cuore pulsante di Roma, presso il Circo Massimo, si svolge la 25ª edizione della ‘Race for the Cure’, un evento che simboleggia la lotta contro il tumore al seno a livello globale. OFI Lazio, riconosciuta per il suo impegno nel campo della fisioterapia, si distingue come partner fondamentale di questo evento, collaborando attivamente con l’associazione ‘Susan G. Komen Italia’. Questa collaborazione si inserisce in un contesto di sensibilizzazione e supporto verso le donne colpite da questa grave malattia, con l’obiettivo di elevare la ricerca e facilitare la creazione di una rete di sostegno tra varie associazioni.

Screenshot 2024 05 10 163259

Il ruolo cruciale della fisioterapia nel percorso di cura

La manifestazione, che si terrà dal 9 al 12 maggio, vedrà OFI Lazio presentare le sue iniziative attraverso uno stand informativo nell’Area Partner. Qui, i visitatori potranno apprendere di più sull’importanza della fisioterapia nei trattamenti oncologici, in particolare per le donne affette da cancro al seno. La presenza di fisioterapisti esperti offre un’occasione unica per comprendere come questa disciplina giochi un ruolo vitale non solo nella riabilitazione fisica, ma anche nel miglioramento complessivo della qualità della vita delle pazienti.

I numeri e l’impatto della prevenzione

In Italia, i tumori al seno toccano la vita di oltre 56.000 donne ogni anno, posizionandosi come la forma di cancro più comune tra il sesso femminile. L’incidenza di questa malattia è in aumento, con previsioni che indicano quasi 6 milioni di donne colpite entro il 2025 a livello globale. Nonostante la loro natura altamente curabile, i tumori al seno continuano a essere una delle principali cause di morte per cancro tra le donne in tutto il mondo. Qui si evidenzia il potenziale salvavita della prevenzione, che attraverso la diagnosi precoce e interventi mirati può notevolmente aumentare le percentuali di guarigione.

Il trattamento del linfedema: un approccio multidisciplinare

Un aspetto cruciale della fisioterapia nel contesto oncologico è la gestione del linfedema, soprattutto nelle donne sottoposte a mastectomia. Questo trattamento si avvale di tecniche come il linfodrenaggio manuale, la terapia compressiva, la cura della cute e esercizi terapeutici specifici. Tali pratiche sono essenziali per prevenire complicazioni ulteriori, migliorare la mobilità e la forza muscolare, e sono eseguite esclusivamente da fisioterapisti qualificati, garantendo la massima sicurezza ed efficacia.

Un impegno condiviso per la prevenzione e la cura

Annamaria Servadio, presidente dell’Ordine dei Fisioterapisti del Lazio, enfatizza l’importanza di mantenere alta l’attenzione sulla prevenzione del tumore al seno. La partecipazione di OFI Lazio alla ‘Race for the Cure’ rappresenta un passo fondamentale verso la sensibilizzazione pubblica e professionale. L’adozione di stili di vita sani e la diagnosi precoce sono strumenti potenti per migliorare le aspettative di vita. La sfida rimane quella di superare le discrepanze regionali nella qualità delle cure, assicurando un accesso equo e efficace per tutte le donne.

Risorse e informazioni utili

Per ulteriori informazioni sui centri specializzati nella cura del tumore al seno nel Lazio, visita il seguente link, dove è possibile trovare un elenco delle strutture con approccio multidisciplinare dedicato alla pres

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *