La Nave Levanzo approda a Gaeta: Il Sindaco Leccese incontra il Comandante Pisani

2560Px Levanzo A 5366 1 2560Px Levanzo A 5366 1

Durante la sua tappa a Gaeta, la nave militare Nave Levanzo è stata calorosamente accolta dal Sindaco Cristian Leccese e dai cittadini locali. L’occasione è stata segnata da un incontro speciale tra il Sindaco e il Comandante dell’Unità Navale, il Tenente di Vascello Gianluca Pisani.

213159 7S2474T

La Missione della Nave Levanzo

Il motto della Nave Levanzo, “Lumina pro salute nautae,” è un richiamo alla sua missione di servire e proteggere i navigatori in mare. La nave, dopo aver completato attività addestrative a La Spezia, si è diretta a Gaeta prima di raggiungere il porto di Taranto. Il nome della nave è un omaggio all’isola Levanzo, la più piccola e antica delle isole Egadi in Sicilia, famosa per la sua bellezza naturale e il suo spirito cordiale e laborioso ereditato dai pescatori locali.

L’Incontro tra il Sindaco e il Comandante

Durante l’approdo a Gaeta, il Sindaco Leccese ha accolto il Comandante Pisani e due membri del suo equipaggio, i Guardiamarina Salvatore Esposito e Giorgio Fasano, entrambi originari di Gaeta. Clemente Borrelli, il Direttore dell’ITS Fondazione Caboto, ha partecipato all’incontro. In un gesto di scambio culturale, il Comandante Pisani e il Sindaco hanno scambiato doni: un crest araldico di Nave Levanzo e una stampa raffigurante la presenza storica della USS “Constitution” nella rada di Gaeta nel 1849, quando ospitò Papa Pio IX e Ferdinando II, segnando la prima visita di un Pontefice al territorio americano.

Esplorazione della Nave e Visita all’ITS Academy Caboto

La visita è proseguita presso l’ITS Academy Caboto, dove il Comandante Pisani ha incontrato gli Allievi ufficiali e ha esplorato le aule e i laboratori dell’istituto. Inoltre, a bordo di Nave Levanzo, ormeggiata al molo banchina Cittadella, il Comandante Pisani e l’ufficiale in seconda, Guardiamarina Loris Proverbio, hanno mostrato da vicino al Sindaco e agli Allievi i locali principali della Nave, tra cui la plancia di comando e la centrale operativa di piattaforma, illustrando le particolarità dei sistemi di supporto alla navigazione e le apparecchiature di bordo, nonché le mansioni del personale a bordo.

F1Ac1521 4699 4A91 B363 4Fb3065887F001

Un Legame Storico tra Gaeta e la Marina Militare

Il Sindaco Cristian Leccese ha commentato con entusiasmo l’incontro, sottolineando il legame storico tra Gaeta e la Marina Militare, che ha avuto inizio il 13 febbraio 1861, quando la flotta militare fu unificata sotto un’unica bandiera proprio a Gaeta. Questo legame storico ha portato a progetti di sviluppo del turismo culturale, della memoria storica e del recupero dell’identità culturale, promuovendo i miti, i simboli e le bellezze paesaggistiche della città. Il Sindaco ha ringraziato il Comandante Pisani e l’equipaggio per la loro gradita visita a Gaeta.

Nave Levanzo è un’unità di tipo Moto Trasporto Fari appartenente alla classe Ponza. La nave svolge un ruolo essenziale nella manutenzione e nell’ammodernamento del segnalamento marittimo costiero, garantendo la sicurezza della navigazione nelle acque costiere. La nave è equipaggiata con una gru capace di sollevare fino a 15 tonnellate e un argano di potenza per il posizionamento e il recupero di boe, fanali, mede, catenarie, ancore e tralicci. Inoltre, Nave Levanzo fornisce supporto alle prove tecniche per le nuove unità navali e sommergibili, oltre a essere un’unità di supporto per le esercitazioni dei reparti speciali della Marina Militare. La nave è in grado di effettuare il trasporto di materiale anche in aree difficili da raggiungere via terra, grazie al suo ridotto pescaggio. Dispone anche di un piccolo ambulatorio per fornire assistenza medica in situazioni d’emergenza. La sua eccellente manovrabilità la rende idonea per la formazione degli Ufficiali di Vascello nelle sessioni di Scuola Comando Navale e dei Tirocini di Manovra.

Nave Levanzo, con il suo ruolo polivalente e il suo legame con la storia di Gaeta, continua a essere una risorsa preziosa per la Marina Militare e per le comunità costiere italiane.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *